Seleziona una pagina

Stavo guardando il cellulare sconsolato. La schiena non mi reggeva più. Non riuscivo più ad andare in discoteca a rimorchiare. Non sapevo come avrei fatto. Come avrei continuato a chiudere ora che la mia fonte principale di ragazze mi era stata tolta.

Guardai Tinder e mi venne lo sconforto. Da quell’affare di merda non ci avevo mai cavato un cazzo. Solo mezzi cessi orripilanti. Ma… probabilmente ero io che non ero in grado.

Era arrivato il momento di farsi ancora una volta un culo come una capanna. Dovevo venirne fuori. Dovevo crackare l’algoritmo ancora una volta e capire come cazzo ottenere match a profusione da quell’affare di merda.

Penso che se potessi dare anche solo un consiglio a un ragazzo in ambito di seduzione è: “diventa il più bello e appetibile che puoi.

E’ vero. Conosco gente brutta e/o grassa che ha sedotto con successo tantissime ragazze. Alcune anche bellissime. Ma… oggettivamente tra l’essere un 5 e l’essere un 9… il livello di difficoltà è abissalmente inferiore.

Molti però si convincono che o si è belli o si è brutti. Non è così. Puoi sempre vestirti meglio. Puoi sempre allenarti ed essere più grosso. Puoi sempre sistemarti i denti e avere un viso migliore. E se non hai soldi per fare tutto questo.. puoi sempre lavorare, farti il culo e capire come guadagnare di più.

.screen: “Ma quindi la strategia sarebbe illudere sti nerd sfigati che possono essere fighi anche loro invece di dirgli che l’estetica non conta? Lo sai che tanto non se li incula nessuno in entrambi i casi vero?”

Filippo: “Ma dai, dagli un po’ di speranza. E poi comunque anche noi eravamo dei cessi prima.”

.screen: “Tu eri un cesso. Io ho cercato di salvare quella merda umana che eri e farti diventare accettabile.”

Filippo: “Intanto ora sono un 10.”

.screen: “Si, sei un dieci dopo che ti ho fatto fare dei barbatrucchi supremi e ho chiamato l’indiano © per photoshopparti le foto. Sennò ciaone proprio.”

Filippo: “Mi stai deprimendo”.

Da gennaio di quest’anno mi sono detto: devo diventare un 10 estetico. Devo arrivare al punto che le mie foto convertano direttamente senza che sia neanche necessario che faccia altro.

Perché? Perché come è emerso da un caso studio fatto da tinderseduction (e da casi studio simili che feci in passato) più aumenti l’estetica più il game si semplifica a livelli allucinanti.

E così ho fatto.

Riuscendo dunque a totalizzare 10.0 e due 9.9 su photofeeler, il portale che ti permette di far valutare le tue foto alle ragazze per avere un’indicazione di quanto possono performare in modo efficace su Tinder.

E la cosa divertente… è che le ho ottenute con delle pose e delle foto banalissime.

Vuoi capire come migliorare le tue foto? Chiedimelo nel gruppo Facebook di innergame.pro

.screen: “Tanto fai così cagare che te le bruci lo stesso e mi tocca fare i salti mortali con le poche squilibrate che ci stanno e pensano che sei un povero cucciolo indifeso. E la gente prende pure consigli da te. Bene siamo messi.”

Filippo: “10.0 e due 9.9. Quanto sono figo?”

.screen: “Porcod*o se non ce la puoi fare.”

Abbiamo già parlato di foto su Tinder ma all’epoca avevo fatto sesso con appena 8 ragazze da Tinder e 33 totali. Ora sono a 69 di cui le 36 rimanenti per la quasi totalità provengono appunto da Tinder. Di acqua ne è passata sotto i ponti.

In questo articolo vedremo dunque come ce l’ho fatta dunque a diventare un 10 estetico. Partiamo con un po’ di obiezioni.

Si ma bro, tu hai usato una reflex. Io mica ce l’ho!11!!

Si, per le foto uso una Nikon D750 con un Sigma Art 35mm, 50mm e un Samyang 85mm. Spendendo qualcosa come 2-3000€ in totale.

Dettaglio vuole però che la mia foto che in assoluto ha performato di più finora sia stata scattata con una Nikon D3400 e un Nikkor 50mm. Una macchina e un obiettivo entry-level e al costo abbordabile per tutti.

Poi si, fare le foto con il cellulare non è la stessa cosa. Quindi se la tua “macchina fotografica” è il tuo iPhone probabilmente ti troverai in difficoltà a fare foto qualitativamente simili.

Tuttavia se è importante avere delle foto qualitativamente fatte bene, è anche vero che molto lo fa la composizione e il soggetto. Quindi anche con un iPhone puoi sfruttare i consigli di questa guida e migliorare le tue foto.

Ma se io volessi una reflex dovrei davvero spendere tutti quei soldi!?

La risposta è no. Ci sono vari tipi di reflex. La D750 è una reflex full frame professionale che permette di avere delle foto di qualità molto elevata. Sia in termine di definizione, che di nitidezza dell’immagine, colori, luce, ecc.

Tuttavia, come dicevo, è possibile fare delle foto qualitativamente molto buone anche con reflex entry level. Volendo risparmiare, puoi prendere una Nikon D3400 o D3300 che sono qualitativamente simili. Una D3300 trattando un po’ nel momento in cui scrivo puoi strapparla anche a 150-200€. Un Nikkor da 50mm sui 150€. Quindi con un investimento di 300€ potresti già alzare il livello delle tue foto nettamente.

.screen: “La smetti di aiutare i poveri? Se sono poveri, che rimangano poveri. Tanto quelli stanno con le pezze al culo e già 300€ di reflex non li spendono. Cazzo gli vai a consigliare che tanto serve a niente.”

Filippo: “Figa l’acidità. Ma un maloox prima di andare a letto no eh?”

Lo svantaggio però sarà una maggiore difficoltà nel mettere a fuoco e un quantitativo maggiore di aberrazioni cromatiche (ovvero zone della foto che vengono fuori verdi, viola, oppure la pelle colorata in modi improbabili). Cose comunque che se diventi bravino in Photoshop si possono sistemare.

Ma tanto bro lo si sa… su Tinder si tirano su solo i boiler. Se vuoi farti una davvero figa non ci sarà mai su Tinder!

.screen: “E anche ti matchasse non la darebbe di certo a un caso umano come te.”

Filippo: “La smetti porcod*o?! Starei lavorando.”

.screen: “Dai su non offenderti, lo sai che sei un fallito.”

Filippo: “-.-“

Questa è una gran cazzata. E di solito viene detta da chi si è letto qualche manuale sull’approccio a freddo e rimorchia principalmente per strada. Il motivo è che dal vivo appare molto meglio che in foto. Perché dal vivo magari si mostra sicuro, deciso. Mentre in foto non sa posare e viene uno schifo.

Da quando il livello delle mie foto si è alzato notevolmente non faccio neanche troppa fatica a matchare, parlare, uscire e fare sesso anche con ragazze di livello molto alto, sia fisico che mentale. Mediamente pari o anche superiore a quelle che riesco a rimorchiare dal vivo.

Il problema è che venire bene in foto per molti è davvero difficile. Spesso perché si autogiudicano e non sono abituati a essere naturali di fronte a delle persone che li fissano.

Ma dì la verità bro… per andare forte su Tinder serve essere bello! Io sono un cesso! E’ tutto inutile!

La verità è che… si. Se vuoi scopare tanto devi essere bello. Specialmente su Tinder. Tuttavia, quello che non hanno capito molti ragazzi, è che la bellezza non è qualcosa acceso/spento.

Ho provato a mettere una foto di quando avevo vent’anni. Ho totalizzato un bellissimo 6.6. Nonostante stessi pure sorridendo e fossi venuto discretamente per gli standard dell’epoca.

In quella dove non sorridevo neanche come hai visto sopra ho preso 5.2. Ho praticamente raddoppiato la mia valutazione.

Inoltre, ho provato a mettere su photofeeler delle foto del mio assistente Mattia che gli hanno chiesto di lavorare come modello. Foto professionali scattate da fotografi che lo fanno di lavoro.

Ha totalizzato meno rispetto a quanto non ho fatto io.

Questo vuol dire che no, non sono bello. Vuol dire che mi sono fatto un culo come una capanna per risultare bello. E che ho capito come hackerare il sistema per riuscire a ottenere foto stupende. Nonostante il mio faccino inutile.

Possiamo essere tutti dei 10? No, ovviamente. Ma ci sono tantissimi ragazzi che, come me, non si curano. Si vestono di merda. Non sanno posare. Hanno una pelle orrenda. Non si allenano. Mangiano di merda. Ecc.

Poi si stupiscono che in foto escono dei cessi incredibili e che non matchano nulla. Ma non combinerebbero granché nemmeno dal vivo.

Poi uno se ora è un 5 lavorandoci magari arriva a 6.5. Poi a essere un 7 e così via. Alzando lentamente l’asticella. E risultando sempre più bello man mano che gli anni passano.

Questa è una mia foto di qualche anno fa. Si, totalizzo un punteggio leggermente inferiore alle precedenti. Eppure non è così male.

Poi io ho per carità la fortuna di avere un bel viso. Ma ho speso migliaia di euro nei miei denti. Incluso uno sbiancamento dentale fatto di recente, il quale solo quello mi è costato 400€. Oltre ad aver speso più di 10mila euro tra palestra, fisioterapista, personal trainer e nutrizionista sportivo. Al solo fine di sembrare più figo possibile. E ancora c’è tanto da fare. E un po’ di questo percorso l’abbiamo già visto.

Si, magari non saremo mai i Cristiano Ronaldo della situazione. Ma si può sempre fare di più e alzare il proprio livello. Oggi vedremo come.

Analizzeremo dunque un po’ di foto mie capendo perché ho scelto quella tipologia di foto. E vedremo come ho cercato di fare delle foto simili a dei miei amici. E, soprattutto, vedremo perché stanno o non stanno ottenendo risultati simili ai miei.

Foto del viso

La foto del viso è sicuramente tra le più importanti e dev’essere fatta con una gran qualità. Questo anche per il fatto che il 90% dei ragazzi ha una forma fisica tremenda o pessima, quindi se ha pure un brutto viso (o, come nel mio caso, trascuratissimo) siamo proprio messi male.

Questo perché le ragazze facendo sesso è la parte del corpo su cui si concentrano di più. A meno che uno non abbia un gran fisico.

Cose importanti da tenere a mente:

  • no foto con gli occhiali da sole. In generale è qualcosa che le ragazze odiano. Molti pensano di essere fighi con gli occhiali da sole, ma così danno l’impressione di voler nascondere il volto. Può andare bene in rari casi ma comunque no se è la prima foto.
  • no selfie. Ti prego. No, decisamente no. Non servirebbe neanche dirlo ma ne vedo tantissimi.
  • no foto in macchina. Molti si fanno una foto al volante credendosi fighi. Se vuoi fare una foto dove fai vedere la macchina fai una foto così:

Ma non certamente un selfie al volante!

  • no foto sgranate, con smorfie o comunque dove non si vede bene il volto.
  • no cappelli, acconciature o cose in testa strane e improbabili (tranne rarissime eccezioni).
  • no baffi o barbe assurde, tranni anche in questo caso casi super eccezionali.

Vuoi capire come migliorare le tue foto? Chiedimelo nel gruppo Facebook di innergame.pro

Detto questo, per una corretta esecuzione di una foto del viso ci sono da tenere da conto le seguenti cose:

  • L’altezza con cui fai la foto dev’essere leggermente sotto o leggermente sopra la linea degli occhi. Se vedi la prima delle mie foto a livello tecnico è sbagliata.

In questa foto se vedi infatti vengo ritratto dal basso. Il che… mi mette in mostra le narici. E sembro avere un naso enorme molto più grosso del normale.

Poi si, ho sorriso, ero vestito figo, ho i capelli spettinati in modo perfetto, lo sfondo era da paura ecc… ma tecnicamente è errata.

Infatti, un’altra cosa importante:

  • la luce deve illuminare il volto. In particolar modo la luce dev’essere puntata verso il soggetto dalla parte in cui guarda. Quindi è nuovamente errata visto che ho la parte dietro della testa illuminata e non il naso, gli occhi e la bocca. Avessi guardato a destra invece che a sinistra sarebbe stata corretta.
  • infine, è molto meglio se si guarda in camera e se si sorride. Poi va anche detto che ci sta un po’ di varietà. Tutte foto in cui guardi in camera e sorridi dopo un po’ stancano. Ci sta anche lo sguardo sognante a 45° come ci sta anche la foto serio. Però se è la tua foto del viso, meglio sguardo in camera e sorridente se hai un bel sorriso.

Nota sorriso: il 98.9% dei ragazzi non riescono a fare un sorriso decente. Se anche tu sei così o ti alleni molto allo specchio (consigliato) o eviti proprio per le foto. Verresti solo strano e inquietante. Un trucco è provare a fare come un “colpetto di risata” invece che alzare solo gli angoli della bocca, in modo da risultare più naturale.

A livello tecnico dunque questa foto è sicuramente la migliore che ho in termini di esecuzione e composizione. La luce in questo caso viene da dietro ma crea un effetto controluce interessante che non disturba, avendo tutto il viso esposto in modo chiaro.

Anche questa foto di mio fratello, scattata al volo, è tecnicamente fatta in modo discreto. Altezza perfetta. Sguardo interessante. Peccato la posizione del braccio sullo sfondo e il taglio non eccellente della foto. Cose che, tuttavia, non inficiano il 9.8 della foto.

Questo dimostra dunque anche un’altra cosa. Ovvero che la tecnica e la composizione della foto è importante e dà sicuramente un 20-30% come impatto della foto. Ma la cosa fondamentale è il soggetto. Cosa su cui ci soffermeremo poi.

Foto bravo ragazzo

La foto meglio riuscita che ho su questo fronte è la seguente:

La foto è scattata da leggermente più in alto di quanto sarebbe stato ottimale. E il taglio della foto lascia un po’ troppa aria sopra la testa. Oltre al fatto che sarebbe stato meglio scattarla con un 85mm invece che con un 50mm.

Tuttavia, ho un sorriso fantastico. L’unico peccato è che un occhio è leggermente più chiuso dell’altro, cosa che però a primo impatto non si nota.

Cose fondamentali da notare di questa foto:

  • La foto da bravo ragazzo / nice guy deve comunicare pace, tranquillità, affidabilità. Devi sembrare il più buono e “brava persona” possibile. Dovrebbero guardarti e pensare “lo presenterei a mio padre e ci farei anche un’ottima figura”. Più riesci a ottenere questo obiettivo meglio è. Pure se vuoi dare un’immagine di te trasandata, alternativa, violenta, avere almeno una foto da bravo ragazzo ti aiuterà davvero tantissimo.
  • E’ normale che ci siano ragazzi più spostati sul fronte “bravo ragazzo” e altri sul fronte “cattivo ragazzo”. Io sono spostato naturalmente più sulla parte “bravo ragazzo”. Molti fanno l’errore di violentarsi e volere apparire a tutti i costi come non sono convinti che i bad boy scopino di più. Direi di aver ampiamente dimostrato esattamente il contrario.
  • Per questa tipologia di foto è importante vestirsi in modo molto “pulito”. Maglioncino, jeans semplice. Colori belli ma non cose strane tipo fucsia o verde fluo. Allo stesso tempo però sono importanti anche accessori eleganti come possono essere un orologio di qualità, dei bracciali, eventualmente degli anelli (se eleganti), una bella cintura. Inutile dire che più sono di qualità sia i maglioni che le camice o le polo meglio è. Evitate come la peste foto in maglietta per questa tipologia di foto.
  • La cosa che veramente fa la differenza in questa foto è tuttavia… la palestra. Nonostante non abbia uno schienale sono dritto con la schiena ma non imbacchettato. Ho le spalle aperte ma non perché le iperestendo. Sono naturalmente aperto quindi sia di petto che di schiena. Ma non perché mi sforzo per apparire così ma perché avendo lavorato parecchio sui muscoli del core e sulla mobilità di anche, bacino e spalle mi risulta naturale venire fuori così in foto. Vedendo infatti questa foto:

Vediamo come S, un mio amico, sia venuto particolarmente bene. E lo sfondo è davvero molto riuscito visto che si sono create delle belle linee di forza che puntano sul suo viso valorizzandolo. Oltre ad avere dei bei colori e un effetto di controluce molto carino.

Tuttavia, la postura è molto meno valorizzante. E anche chiedendogli di migliorarla non gli veniva spontaneo tenere una posizione di quel genere. Probabilmente perché appunto aveva lavorato meno su questi fattori che danno struttura a come esci fisicamente in foto.

Anche in questa foto, scattata quasi un anno fa:

Si vede come di spalle sono più chiuso. Oltre ad avere molta meno massa muscolare. Cosa che mi rende molto più “informe”. Nella precedente infatti riempio molto meglio il maglioncino. Dandogli più struttura sia a livello di postura che a livello di massa muscolare.

Questa foto mi hanno detto in molti che era particolarmente ben riuscita. Tuttavia è possibile vedere la stessa cosa. Chiusura di spalle, petto e braccio inesistente. Per quanto poi a livello di posa, espressione, viso, vestiario, ecc. sia perfettamente ottimale quindi ha ottenuto un voto alto comunque.

Da quando però l’ho sostituita con la prima del gruppo, nonostante tecnicamente inferiore, ho cominciato a performare molto meglio su Tinder. Aumentando sia la qualità che la quantità dei match.

Questa foto mi piaceva molto. L’unico problema è un po’ l’espressione molto vuota e da stoccafisso che mi è uscita fuori. Tuttavia tecnicamente molto buona. Peccato che lo sfondo fosse così tanto a fuoco e si vedessero le case dietro che, oggettivamente, non sono poi tutto questo gran bel vedere.

Ho voluto provare a rifarla ma ne è uscita un’altra tipologia di foto che vedremo poi.

Per quanto mi riguarda in un profilo ideale come tipologia “bravo ragazzo” sarebbe buono avere sia una foto in camicia. Che una foto con un maglione e una polo. Eventualmente viceversa. Per quanto noto che, da sola, una polo renda molto meno di quanto non renda una camicia.

In linea generale, da evitare foto con magliette, felpe o cose di questo genere. A meno che non siano indumenti di marca tipo Gucci, Versace, ecc. e quindi compongano uno stile particolare e ricercato.

In questo caso Julien, uno dei PUA più famosi al mondo, è vestito in un modo molto estremo e particolare. A partire dalle ciabatte, per poi andare alla felpa di Gucci (una delle sue preferite) a comunque toni molto forti e accesi.

Ovvio che con uno stile così ci si posiziona fortemente fuori dalla massa e si definisce uno stile unico, particolare e ricercato. Tuttavia, è molto complesso farlo bene. Oltre che, generalmente, molto costoso. E bisogna avere anche molto gusto. E non è nemmeno particolarmente necessario (per quanto cominci a diventarlo se si ambisce a ragazze particolari e di valore molto alto).

Vi lascio anche altre foto simili che hanno performto abbastanza bene:

Nella prima ho forse un po’ troppe rughe di espressione (che però si potrebbero sistemare in post produzione volendo) e lo sfondo non è molto valorizzante purtroppo.

Nella seconda ho dei capelli osceni e sono molto più secco di quanto non sia ora. Ma mi piace che è molto contestualizzata.

La terza infine è simile alla precedente, la luce mi piace di più, ma a quanto pare è meno di impatto.

Foto da bad boy

In questa tipologia di foto rientrano le foto che in generale possono categorizzarti come:

  • fattone / drogato
  • feccia in generale
  • slavo / albanese o immigrato in senso più ampio
  • criminale o al limite del criminale
  • tatuato
  • pericoloso in senso più ampio

Un po’ come le foto da bravo ragazzo c’è la concezione che per sedurre bisognerebbe sembrare bad boy. Ma con bad boy si pensa basti mettere una collana di un lupo e avere i jeans strappati. Bam bad boy.

Mentre le foto da bravo bimbo devono denotare il più possibile una persona affidabile, in carriera, centrata, un ottimo padre di famiglia… questa tipologia di foto deve denotare esattamente l’opposto. Quel tipo di persona che non vorresti mai che tua figlia frequentasse.

.screen: “Stai dicendo a questi sfigati di vestirsi da albanese feccioso tatuato? Lo sai vero che questi si compreranno domani una t-shirt di Goku e si convinceranno che fanno brutto finendo in risse a caso?”

Filippo: “Beh ma noi non l’abbiamo mai fatto.”

.screen: “Si perché sei un mezzo frocio pirla. Vabbè senti spiegalo ma tanto non ne vieni fuori”.

Di solito questa tipologia di ragazzi sono molto definiti. E’ difficile che si vestano da bravi ragazzi ed è quasi scritto nel loro DNA. Tuttavia mi è stato detto spesso di sembrare albanese e più di una ragazza è stata proprio delusa dallo scoprire che fossi italiano. E parlo di ragazze italiane, non albanesi che speravano in un ragazzo con le stesse origini.

Ho anche vari amici con tatuaggi vistosi. O comunque provenienti da altre nazionalità cresciuti nel “bronx” che rimorchiano parecchio proprio con il loro fare da duri.

Si ma… perché una ragazza dovrebbe mai essere attratta da questa tipologia di ragazzi?

.screen: “Dai diglielo.”

Filippo: “Dire cosa?”

.screen: “Dell’erba.”

Filippo: “Cos.. no dai scherzi. Smettila.”

Il motivo principale per cui una ragazza è attratta da ragazzi così è per le emozioni forti. Perché magari si sono trovati in situazioni pericolose. Magari hanno visto la morte. Magari hanno dovuto trovarsi davanti a situazioni difficili e venirne fuori. Spesso sono uomini con le palle che non si spaventano di fronte a un cazzo perché di merda ne hanno vista.

.screen: “Digli dell’erba porcod*o.”

Filippo: “Uff.. va bene, va bene…”

…e poi spesso, spacciano. Quindi se la ragazza cerca erba gli torna comodo.

Ora, al netto che spacciare è illegale ed è tutto fuorché necessario o consigliato, oggettivamente chi spaccia ha molto più appeal anche per quello. E’ un modo molto facile e rapido per mandare in stato una ragazza.

Inoltre, non la farà sentire giudicata o comunque come sbagliata dovesse dirti cose scomode. Ponendoti tu in prima persona come ragazzo sbagliato lei si sentirà molto meno in difetto e molto più perfetta di quello che non è.

In fondo, anche noi uomini vogliamo scopare e gettare le troie. Molti si sentirebbero in colpa a usare e gettare le brave ragazze. Perché “non se lo meritano”.

Ecco, l’idea è di porsi il più possibile come usabile e gettabile. Io questa cosa più che farla con le foto la faccio molto con il mio sito internet. Ma comunque:

Queste foto sono tutte concettualmente molto simili. Infatti ne ho messa solo una di queste. Molto lo fa la location. Più è qualcosa di distrutto, feccioso, un garage o comunque stile trap meglio è.

A tal proposito puoi guardare le foto di Sfera Ebbasta che danno molto questo stile. O comunque la maggior parte dei rapper si veste in questo modo.

Ora, avendo un look tendenzialmente molto pulito è qualcosa su cui non sono fortissimo. Per quanto in passato abbia vestito nei peggio modi.

Per esempio, S in questa tipologia di foto viene sicuramente meglio.

Proprio per il tatuaggio bello in vista e il look generalmente più feccia lifestyle che adotta rispetto al mio

Palestra

Avere una forma fisica importante aiuta tantissimo su Tinder e, in generale, nella seduzione. Con tantissimo, intendo… tantissimo.

Il problema è che bisogna sapersi allenare come Dio comanda. Molti errori che vedo sono:

  • Curare l’allenamento ma ignorare totalmente la mobilità. Questo ti lascerà delle rigidità muscolari che in foto si vedranno. E ti faranno sembrare molto più curvo e incassato di quanto non sei.
  • Curare l’allenamento ma non l’alimentazione. Questo ti porterà ad avere una pelle molto peggiore. Specialmente in termini di brufoli, punti neri, colore e morbidezza della pelle. Oltre a non essere definito muscolarmente.
  • Curano magari l’alimentazione e la mobilità ma si allenano tecnicamente di merda. Questo implica l’attivazione di muscoli che non sono preposti all’esercizio crescendo in modo errato. E’ tipico infatti vedere molti “bodybuilder” che si allenano male e sono tutti braccia a zero petto. Perché fanno una panca piana orrenda e quindi di petto non crescono affatto.
  • Curano magari anche la tecnica ma hanno una programmazione orrenda. Quindi il risultato è che riescono a crescere fisicamente fino a un certo punto e anche molto più lentamente.

Curare tutti questi aspetti porta a un aumento esponenziale della qualità delle foto globale. Anche senza una foto in cui mostri gli addominali o la tua forma fisica in modo esplicito.

Vuoi capire come migliorare le tue foto? Chiedimelo nel gruppo Facebook di innergame.pro

Detto questo, ci sono vari modi per mostrare la propria condizione fisica. Il modo più banale è farsi il solito selfie al cesso tanto odiato dalle donne.

Il modo più elegante è farsi la classica “foto al mare”. Più o meno in posa. In cui metti in risalto il fisico. Questo tuttavia ha varie problematiche:

  • nel caso di fisici sproporzionati (es: braccia troppo grosse rispetto al resto) oppure nel caso nonostante tu sia messo bene fisicamente ma non hai l’addome in vista sono foto che non è detto che convertano bene.
  • sono comunque molto inflazionate.
  • tendenzialmente funzionano bene se hai un fisico molto oltre sopra la media, altrimenti opterei per altre strade.

Per evitare queste problematiche dunque ho pensato di usare una foto come questa:

Il problema è che da questa foto non si capisce granché. Ho aumentato un po’ i match ma non in modo incredibile. Oltre al fatto che si vede che mi alleno ma non sembro avere chissà che forma fisica.

Ho quindi provato a mettere un video in cui stacco. Solo che nel video stacco appena 60kg e la cosa non è molto di impatto.

Dopo aver messo invece un boomerang (ovvero un video ripetuto) in cui squatto 147.5kg… ho raddoppiato i match che faccio abitualmente con un boost. Da 20 a 40. Aumentando anche notevolmente la qualità dei match stessi.

Questo perché, oltre a essere un gesto tecnicamente complesso e che richiede molta forza muscolare, è anche un video molto di impatto. Nel senso che lo guardi e dici “minchia”.

Quindi, qualsiasi video di questo genere. Come salti mortali o comunque gesti atletici di impatto possono funzionare allo stesso scopo. Al pari se non meglio di una “semplice” foto degli addominali.

Meglio ancora se è un’espressione di forza. Alla fin fine le donne vogliono essere sbattute forte. Quindi più dimostri di avere forza da poter chiamare all’azione meglio è.

Foto delle tue passioni

Molti la menano che le foto delle tue passioni convertono. Beh… dipende.

Il problema grosso di questa tipologia di foto è la qualità. Spesso sono foto fatte con il cellulare, sgranate, brutte o comunque dove è difficile che sei venuto bene. O che comunque si capisce cosa stai facendo.

In questa foto, per esempio, sto recitando. Eppure non si capisce e quasi nessuno se n’è accorto. Facilmente diventa quindi una foto in camicia in cui ho un’espressione incazzata / strana. Non l’ideale per una foto per Tinder.

In questa foto invece stavo riguardando una foto. Paradossalmente è una foto rubata… ma mi hanno detto che sembro davvero tanto impostato.

A livello di conversioni dunque ho notato davvero poche differenze mettendo delle foto delle mie passioni piuttosto che delle foto generalmente fighe e fatte bene con uno sfondo di qualità.

Improvvisazione teatrale

Do un accenno rapido a questa cosa dicendo che beh… serve.

Il motivo principale per cui esco così tanto bene nelle foto… è che sembro normale.

A furia di improvvisare i più disperati stati emozionali davanti a chiunque mi sono abituato a sembrare vero anche quando dovevo essere palesemente costruito. Solo il primo anno di improvvisazione teatrale infatti lo fai a ridere perché ti senti a disagio a improvvisare davanti agli altri.

Molto spesso infatti mi capita che le persone davanti alla fotocamera si irrigidiscano. E tendano ad assumere pose o comunque comportamenti totalmente innaturali e non caratterizzanti. Il commento che fanno più spesso su photofeeler infatti è che sono “arroganti”. Nel senso che cercano di sembrare più fighi di quanto non siano davvero.

Questo è il caso dunque di Mattia, il mio assistente, che nonostante sia geneticamente più favorito di me (sia in termini di lineamenti che di altezza) risulta più “costruito” / “arrogante”, commenti che io invece non ricevo praticamente mai sulle foto.

Mentre, per dire, questi sono i commenti che ho ricevuto sull’ultima foto che ho fatto con il maglione grigio.

Persino G, un mio amico più alto di me, con vestiti che mediamente costano di più dei miei e con un fisico molto migliore del mio, pure mostrando chiaramente gli addominali scolpiti… ottiene un punteggio più basso del mio.

Per esattamente lo stesso motivo, ovvero:

Cioè sembra troppo arrogante e impostato. E’ quindi palese che cerca di risultare “meglio di quanto non sia”. Cosa che, in generale, piace molto meno alle ragazze. Mentre risultare vero, autentico, te stesso, con i tuoi difetti… è quello che invece fa la differenza.

Composizione delle foto

Purtroppo sulla composizione delle foto potremmo perderci delle giornate intere e ancora non sarebbero abbastanza per capire come comporre in modo vincente una foto. E anche sapendo tutte le regole… magari infrangendole potresti ottenere una foto ancora migliore.

Per questo motivo mi limito a consigliare un libro, L’occhio del fotografo. La composizione nella fotografia digitale”, che tratta appunto di composizione nelle foto.

Sapere bene come comporre la foto ti aiuterà a farla risultare più di impatto e farle ottenere un voto migliore. Per esempio:

L’originale della foto in cui ho preso 10.0 è composto peggio. Perché ha un taglio orizzontale su una foto che dovrebbe nascere verticale. Solo sistemando questo dettaglio ho guadagnato 0.2 punti. Che sembrano poco ma, essendo la prima foto, fanno parecchio la differenza tra un si e un forse che finisce per diventare next.

Post produrre le foto: l’indiano

Questa è una chicca. Su Fiverr ho trovato un ragazzo indiano, Ammar, che veramente per un pezzo di pane modifica le foto con Photoshop aumentandone l’impatto estetico.

Per farvi un po’ di esempi, questi sono un po’ di prima-dopo.

In questo caso la foto originale era già molto valida, ma il miglioramento è stato netto sull’attrattività. Molto in breve, mi ha tolto le rughe d’espressione e reso più color carne.

In questo caso il cambiamento è stato più marcato anche nella votazione. Sistemando l’esposizione, la luce e il flare. Oltre ad avermi sistemato il colore della pelle ha migliorato parecchio la qualità della foto.

Qui la foto era già qualitativamente di livello. Quindi le modifiche sono state minori. Per quanto si sono sentite lo stesso in termini di risultati.

Ma il risultato più ecclatante è stato quando gli ho chiesto di rifarmi lo sfondo della foto da bad boy.

In questo caso l’editing è particolarmente riuscito. Passando una foto in cui ero risultato essere quasi un 6 perché all’apparenza molto costruita… a essere addirittura un 9. E diventando una delle mie foto standard del set che uso abitualmente.

Naturale però che per un editing base il costo sia molto minore che un editing così spinto.

Non farsi ingannare da photofeeler

Un errore che vi consiglio di non fare è di fidarsi troppo di photofeeler. Lì valutano la foto singolarmente, non un set di foto organiche. Questo vuol dire che magari in una foto non si vede chiaramente il tuo viso ma si capisce che sei tu. E magari in quella foto fai qualcosa di davvero figo.

Ecco, su photofeeler magari avrai una valutazione molto bassa perché non si vede il viso essendo l’unica foto che giudicheranno. Su Tinder magari la tua prima foto è un headshot molto chiaro e questo problema non ce l’hai. E la foto magari converte molto bene.

Anche foto mosse o con un’esecuzione approssimativa ma dove fai vedere tonnellate di valore potrebbero performare molto male su photofeeler dove sono molto attenti al lato tecnico delle foto e meno alla sostanza.

Tutto qua?

Ce ne sarebbe ancora molto da dire al riguardo. Ma questa voleva essere quantomeno una panoramica sull’argomento dando un po’ di spunti utili.

In piano c’è l’idea di fare un workshop in cui entrare più in dettaglio su ognuno di questi argomenti vedendo tutto più nello specifico con esercizi anche pratici.

Vuoi non perderti ogni minimo aggiornamento? Iscriviti dunque nel nostro gruppo Facebook 🙂 e, se desideri, posta le tue foto per avere una nostra opinione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: