Seleziona una pagina

Oggi parliamo di eXtreme Direct Game. Ho fatto un webinar e molto materiale al riguardo. In molti mi avete chiesto: “si ma ok bro… e in pratica??”. Quindi ho deciso di fare report anche di #27, #28, #29 e #30. Tutte chiuse con la versione più estrema di questo tipo di game. Questo per darvi modo di capire e replicare il game di cui potete apprezzare la spiegazione nel webinar.

Webinar

Il webinar è possibile vederlo / scaricarlo da mega.

Le slide invece le trovate qui:

Infine, il GM Method lo trovate a questo link. Mentre, i film che vi consiglio e da cui sono tratte le scene che abbiamo visto sono:

Veniamo invece ora ai report…

#27

Cos'è l'amore

Partiamo da quello che è successo il giorno prima dell’inizio di questa storia…

Il giorno dopo. KO anche per via dell’alcol, guardo le foto di questa ragazza.

La prima foto è lei in costume. Belle tette. Guardo la descrizione.

“Ho la personalità di un comodino ikea. Senza sportello.”

Molto bene. Game on.

Tinder game

screen 1screen 2screen 3 screen 4 screen 4screen 5screen 5screen 6screen 6 screen boh screen 7

Audio report

 

 

 

#28

Di #28 purtroppo non ho fatto un audio. Quindi ve lo racconterò brevemente.

Entro in discoteca da solo. Riconosco un mio vecchio amico, conosciuto in una delle mie trasferte sarge a Torino. Mi introduce ai ragazzi di un gruppo di sarge di Milano. Scherzando dico “mi odieranno tutti”, visto che avevo avuto dei trascorsi con il loro Master. Nonostante questo, mi presento e mi metto a ballare per i cazzi miei.

.screen: “Sai vero quello che devi fare”.

Filippo: “ONS”.

Ero anche appena uscito dal mio caro osteopata cinese e figa, mi pareva di volare. Attacco a ballare in maniera devastante. Comincio ad avere IOI a cannone da vari set. La disco comincia a riempirsi di figa. Sto cinese costerà pure una follia, ma figa se funziona.

A un certo punto vedo questa ragazza, gran bel viso. Vorrei approcciarla, ma sta appunto con questo mio amico e all’inizio pensavo stessero assieme o fosse una sua amica. Di base in questi casi preferisco farmi i cazzi miei. Meno problemi, meno rotture.

Però aveva un gran bel viso e ogni tanto la guardo. Le mi guarda. E dopo un po’, quando stavo quasi per andarmene per vedere se approcciarne un’altra… mi approccia lei.

“Ti va se balliamo?”

SYSTEMAAAA

Inutile dirlo. Piroetta. La avvicino al viso e bam, bacio. In tipo 30 secondi. Il tutto, davanti a tutto il gruppo di ragazzi.

.screen: “Avrei preferito evitare di andare a pigliare proprio questa che magari partono coltelli… ma bella lì cazzo.”

Filippo: “Coltelli game for the win”.

I ragazzi che mi conoscevano mi guardavano male ma amen.

Lei continua a baciarmi. Per tipo 15 minuti ci baciamo e basta. Era un po’ brilla e sembrava che non gliene fregasse di altro. Normalmente non mi piacciono le ragazze così. Tanto che stavo pensando di andarmene. Non tanto perché volessi chissà che discorso filosofico… ma almeno un minimo.

“Smettila di fare lo stronzo!” “Smettila di tirartela!”

Questo comportamento, senza dire assolutamente nulla, mi aveva fatto guadagnare un bel po’ di insulti gratis. Top. Vabbè.

Alla fine mi stufo e comincio a parlarci. Alla fin fine era anche simpatica e mi piaceva il lavoro che faceva. Anche se non aveva la minima intenzione di parlarne.

Parlando se ne esce pure con un “devi scopare veramente tanto”. Convintissima. Ma lol. Le ho chiesto perché e lei “beh… da come balli. Da come ti vesti. Da come ti poni.”

Ormai si vede lontano un miglio che sono una testa di cazzo.

Viene fuori che ho studiato informatica. “MA HAI IL DIPLOMA???”. “No… Ho una laurea in informatica”. “UNA LAUREAA???”

Ma lol. Che mi aveva preso, per un disoccupato con la terza media? Questo per dire quanto serva atteggiarsi nell’avere chissà che titolo o chissà cosa…

A questo punto comincio a palparle le tette. Le chiedo quanto è bagnata da uno a dieci.

bagnata fradicia game

“Sette”. Le dico che ho voglia di fare sesso con lei e di venire a casa con me. “Ok”.

Nella palpata di tette aveva perso il tagliandino della giacca. Lo recuperiamo e ci avviamo verso casa in vespa.

Questo giro nessuna ansia da prestazione, va tutto dritto come dovrebbe. Lei alla fine è troppo KO per riportarla a casa, quindi la faccio dormire da me.

Il giorno dopo scoprirò che tutti quelli del gruppo di sarge ci avevano provato a ruota con lei, non concludendo nulla. Anzi, le erano pure sembrati tutti un po’ strani. “E poi nessuno voleva dirmi che lavoro facessero… sono tutti matti…”. E io ero arrivato a baciarla… senza dire nulla.

E la cosa divertente… è che lei pensava fossi lì da solo. Non pensava che conoscessi quello che poi è venuto fuori essere un suo parente. Sempre più convinto che fare game non serva proprio a niente.

#29

tigre bianca

Poco da dire. Vado al Le Banque con Wakko. Dopo un po’ decido di calarmi un gin lemon e un invisibile.

Morale: mi ritrovo a succhiare i capezzoli di questa ragazza in una poltroncina nascosta del Le Banque. Purtroppo non poteva venire da me perché doveva dormire con le amiche. Prendo il numero. Chat-game minimale… e ci vediamo il lunedì dopo, direttamente a casa mia. Per finire in bellezza.

 

 

Poi mi dirà che lei è così. Che se uno le piace vuole farci sesso subito, perché poi se l’intesa a letto non le piace non lo frequenta più. Continuava anche a farmi un sacco di complimenti.

Però boh, non mi ha convinto per niente. Avanti la prossima.

#30

Con #30 è successa una cosa divertente… ho praticamente fatto tutto il game in chat. Appena ci siamo visti lei mi ha guardato negli occhi e senza dire assolutamente nulla mi ha preso la testa e mi ha baciato. Da lì abbiamo parlato un po’. Tutti i locali nella mia zona erano chiusi dato che era pasquetta… e l’ho portata casa.

Fine.

Per cui, ho deciso di postare tutto il chat-game. Da Tinder fino al date. Questo perché in molti mi hanno appunto chiesto come gestissi il game… e c’è un po’ di tutto. Dall’apocalypse. Ad attraction e obsession pattern. Al comfort. Ai giochi di ruolo. Allo shock and awe di cui abbiamo parlato nel webinar. E tanto altro. Questo perché sono arrivato a innamorarmi di lei… e a farla innamorare di me. Nell’economia di un eXtreme Direct Game non era necessario… ma è meglio quando succede 🙂

Ovviamente non faccio sempre così. Altrimenti non l’avrei pubblicato. Ma è un buon esempio per prendere spunto.

Ecco quindi il PDF:

PDF – Chatgame con #30

Qui l’audio report:

 

 

Conclusioni

L’unico rimpianto… è che alcune di queste ragazze avrei voluto frequentarle. Conoscerle meglio. E alcune me le sono bruciate per strada proprio perché ero totalmente focalizzato sull’arrivare a #30 il più rapidamente possibile. La stessa #30 voglio rivederla e sto facendo fatica a cambiare mindset “al volo”. Questo per dire che per quanto il risultato sia stato particolarmente importante in termini numerici, è stato un sacrificio allucinante. E, sotto certi versi, insano. Non consiglio a nessuno di replicare quanto ho fatto. Per quanto il game, fino alla chiusura, a livello tecnico sia stato perfetto. E per questo ve lo propongo. Tuttavia, diffidate da chi vi dice che questa sia la via. E’ sicuramente uno step. Un qualcosa su cui sbattere la testa per capire il valore di frequentare una persona che ti piace davvero.

Prendete la seduzione per quello che è: un gioco. Un modo per conoscere persone fantastiche. E cercate di assaporarvi ogni momento. Ogni sfumatura. Ogni persona. Fino in fondo. Senza farvi accecare dal bisogno di dimostrare agli altri chissà cosa. Voi siete più importanti di chiunque. E’ la vostra vita. E la state sprecando… un minuto alla volta.

Vuoi discutere di questi argomenti con me e un sacco di altre persone? Iscriviti al nostro gruppo Facebook. 🙂