Seleziona una pagina

cassonetto dell'umido

.screen: “Questa storia la presento io. Filippo è una mezzasega senza palle. Io volevo scopare e lui si è fatto un sacco di problemi inutili.”

Filippo: “…ma se era un cesso! Ti prego, dai. Cazzo…”

.screen: “ALLORA. Intanto conta comunque come +1. E poi ti è piaciuto porcellone. Ammettilo”.

Filippo: “Non hai neanche dignità. E non sono neanche venuto…”

.screen: “…ma se sei quasi venuto dopo mezzo minuto da quanto stavi godendo dai…”

Filippo: “si perché era bagnata fradicia!”

.screen: “senti… me la fai raccontare a me questa storia?”

Filippo: “…sigh… ok”.

Allora, Filippo è uno sfigato. Si è messo a fare troppo lavoro senza uscire a figa. Adesso mi trovo nella condizione di farlo scopare anche in condizioni estreme.

Su Tinder lo matcha questa colombiana. All’inizio sembra anche carina. La aggiungo su facebook… mhm, è un cesso 9/10. Ma qui bisogna chiudere, il piatto langue. Amen, faccio un all-in spaventoso. Le propongo di andare direttamente a casa sua a trombare.

Mi fa di si.

wow

Qui gatta ci cova. Ne ho viste troppe per non sapere come sarebbe andata a finire… ma vabbè. E’ comunque un +1 facile.

Filippo: “mi fai schifo”.

.screen: “Anche tu a me. Eppure ti voglio bene lo stesso.”

Filippo: “continui a farmi ancora più schifo”.

Deve smetterla di fare il frocio. Gli ho dato una selva di occasioni. 6… 6.5… pure una 7 gli ha fatto un pompino una volta ma dato che non gli piaceva l’ha rifiutava.

Filippo: “Ma era una psyco pazzesca!”

.screen: “Sei l’unico a cui una fa un pompino e ti fai le pare sul fatto che è psyco”.

Filippo: “Ma poi mi bruciava la casa!”

.screen: “Ogni tanto mi chiedo perché non mi taglio il cazzo direttamente e finiamo qui questa agonia…”

Il bronx

bronxSceso dalla vespa sapevo già che si sarebbe cagato sotto.

Filippo: “Io non mi cago sotto. E’ che ho standard, gust..”

.screen: “Tu non hai gusto, sei solo frocio, fine. Manco l’hai vista e già ti stai a cagare sotto”.

Filippo: “santa pazienza”.

Arrivo nel quartiere. Dioc*n ero arrivato nel bronx.

Mi giro e ci sono cartacce ovunque. Fabbriche. Gentaglia che mi squadra. Poca, per di più è deserto. Comincio a farmi due domande su dove cavolo fossi finito.

ansia

Filippo: “Pure il posto è una merda. E se ci derubano? E se in realtà è un criminale che vuole un rene? E se…”

.screen: “EH PORCA TROIA TE NE VUOI STARE ZITTO!? Metti ansia pure a me”.

Le scrivo un messaggio. Non apre.

Filippo: “Ecco, è una truffa. Ci ha preso per il culo. Stiamo perdendo un’ora di tempo per niente”.

.screen: “Sei l’essere più inutile che abbiano inventato. Io non ci posso credere di doverti far sembrare un uomo”.

Filippo: “Adesso viene fuori un megacesso. Sarà una balena di 200kg. Ci ingloba. Sarà tipo globulo bianco di siamo fatti così.. arriva e ci mangia vivi”.

.screen: “Ma porc*dio ti rendi conto delle vaccate cosmiche che stai tirando? Sei insostenibile. Anche fosse te la scopi da uomo porca troia. VAI LI’ E LO INFILI PER DIO! Giusto un’infilata nella figa e bona”.

Filippo: “Parli facile tu. Mica te lo devi far venire duro.”

.screen: “Senti… ti ho fatto le visualizzazioni con le cesse? Ci siamo già scopati tipe che non ci piacevano del tutto? Questa al massimo non ci piace per niente. E amen! Pensa alla Madonna, vedrai che verrà in tuo aiuto”.

Mentre cerco di far stare zitto quella mezza figa di Filippo, le scrivo un “?” nella speranza che si svegliasse fuori. Mi apre.

Capitano Achab. Questo è il suo arpione

Filippo: “Cessa tra 3… 2…”

.screen: “Dio bono come faccio io a lavorare con uno del genere…”

All’improvviso… La vedo…

shock

Filippo: “D*ocan è un cesso mortale”.

.screen: “Dai su che è scopabilissima”.

Filippo: “Ha un vestito osceno. L’avrà preso al mercato in saldo. E’ grassa. Poi che piedi ha? Diocaro bro non penso di farcela.”

.screen: “Devi solo infilarglielo nella figa, mica devi sposartela eh”.

Filippo: “No io fuggo”.

.screen: “Tanto non puoi. Oggi comando io”.

Filippo: “Ti odio. Tanto”.

Era ora di entrare in casa e sorridere.

Entriamo in casa

La guardo e c’è solo gran imbarazzo.

Filippo: “Dai su tranquillizzala. Fa qualcosa. Che situazione di merda.”

.screen: “A me non frega un cazzo. Adesso me la trombo senza manco passare dal via. Se lo regge bene, sennò fanculo.”

terrible person

Filippo: “Sei proprio un pezzo di merda insensibile.”

.screen: “Già. Ti ricordo che è per questo che scopiamo”.

Filippo: “La cosa veramente odiosa… è che hai pure ragione.

Mi siedo su uno dei letti. Lei si siede di fronte a me sull’altro. Mi tolgo le scarpe. Mi dice che il letto su cui ero era della coinquilina.

Mi metto affianco a lei… la bacio. Comincio a spogliarla. Ci distendiamo sul suo letto. Le comincio a toccare le tette… miracolosamente ho un’erezione. Mi tolgo i pantaloni e rimango con il mio uccello per aria. Glielo faccio prendere e inizia a farmi una sega.

…I can’t do this… I’m not into one night stands…

Filippo: “Tranquillizzala. Dille qualcosa. Che cazzo si fa in queste situazioni porcod*o anche te. Fa qualcosa”.

.screen: “Ma dioc*an stai zitta troia”.

Filippo: “Porca puttana ma non te ne frega proprio un cazzo?”

.screen: “No”.

Tranquillizzala

Le dico che non si deve preoccupare. Che non dobbiamo farlo per forza. Che se non se la sente possiamo anche lasciar stare.

.screen: “Starei comandando io qui. Quindi vedi di smetterla di interferire, grazie.”

Filippo: “porca troia ma hai un minimo di umanità?”

.screen: “La sai la risposta a questa domanda”.

tell me something about you…

wtf

.screen: “NO ADESSO BASTA.”

Filippo: “ma dai pov…”

.screen: “Adesso riprendo il controllo io”

La bacio e riparto a fare escalation fisica. Lei si fa baciare. Le tiro fuori una tetta dal vestito e comincio a succhiarle un capezzolo. Le metto una mano sulla figa. E’ un fottuto lago.

Quel frocio di Filippo non la vuole toccare. Ha paura che gli faccia schifo. Lo obbligo quasi a palparle il culo.

Gli piace.

maiale

.screen: “io te l’ho detto che ti fai mille pugnette per il cazzo”.

Filippo: “quella storia della mia ex cicciona mi ha proprio rovinato.”

.screen: “ringrazia mamma. Dai fammi chiudere”.

Infilalo

Do you have a condom?…

Estraggo i preservativi. Vado in modalità automatica… ma è così fredda che mi si smoscia. Mi sale un nervosismo della madonna tutto d’un colpo.

.screen: “Porcod*o che cazzo succede? Stai per avere un infarto? Me l’hai smosciato completamente”.

Filippo: “Maccheccazzo ne so, mi sta a pigliare male”

Questo qui è un coglione. Comincio a strusciare il cazzo sulla sua figa nella speranza che mi torni duro. La posizione però non è delle migliori, visto che comincio a vibrare per tenerla.

are you shacking?…

.screen: “ma porca troia posso darle una cazzo di testata e farla stare zitta? Mi sego, me lo faccio venire duro, glielo sbatto in figa, vengo e me ne vado. Questa non può continuare a shit-testare e rompere i coglioni mentre cerco di scoparla. Seriamente. Mi fa un’altra uscita del genere e la strozzo qui sul posto.”

Filippo: “fammici parlare a me. Fa il bravo”.

Le dico che è la posizione. La cambio. Non tremo più. Mi viene un’erezione e finalmente glielo butto dentro.

punto

Comincio a godere in modo inumano. E’ bagnatissima. Faccio una fatica boia a mantenere l’erezione e a non venire all’istante. Sto per venire all’istante e fregarmene. Esco all’ultimo.

.screen: “che porcod*o fai???!”

Filippo: “dai cazzo un minimo. Non posso venire dopo due colpi. Fammi provare a resistere”

…what the fuck are you doing?…

.screen: “si sta perplimendo pure lei. Diocan ma perché io devo lavorare in queste condizioni…”

Si toglie.

you don’t have a condom???…

Guardo e mi si è sfilato. Non saprò mai se ce l’avevo o meno mentre l’ho penetrata. Grazie a Dio non le sono venuto nella figa.

.screen: “FIUUUUUUUUUU”

Filippo: “Porca di quella troia e tu che volevi ributtarglielo dentro e venirtene. Lì si che sarebbe stato divertente.”

.screen: “FIUUUUUUU. Adesso fuga. Il più veloce possibile”.

fuga

La grande fuga

I can’t do this. I can’t. It’s better if you go.

Annuisco. Mi rivesto. Controllo che nella camera non ci fossero robe mie. Me ne scappo letteralmente.

Filippo: “adesso gentilmente mi servirebbe una spiegazione del perché ci siamo fatti un barile inumano. No così, giusto per capire.”

.screen: “a me servirebbe capire perché sei così frocio. Se te ne stavi sereno ce la scopavamo, venivo, mi svuotavo. Nessuno l’avrebbe mai saputo. Tutto bene. E invece devi fare la mezza figa. Per fortuna che l’ho infilato lo stesso.”

Filippo: “Io mi chiedo perché mi sto affidando a un mostro senza identità”.

.screen: “Perché ti faccio scopare. Troia.”

Ripenso a #13. Ripenso a cosa stavo facendo. Mi chiedo che senso abbia. Mi chiedo se realmente avesse senso sacrificare la mia vita in questo modo osceno.

L’unico lato positivo è che mi rendo conto che mi mancava #13 per le sensazioni. Sensazioni che per un mix ormonale e ansiogeno oggi ho riprovato. Per quanto in modo assurdo.

Ritorno chiedendomi se sto seriamente facendo la cosa giusta. Sto sacrificando la mia vita. I miei sentimenti. Le mie emozioni. Ciò che provo… per cosa? Per fare queste figure di merda?

Me ne torno a casa. Con una tacca sulla cintura in più… e una tacca di felicità in meno.

Forse… forse la realtà… è che nonostante tutta la fatica. Tutti gli sforzi. Tutti gli esercizi….

…sono ancora quell’insicuro del cazzo che ero a 16 anni. Quell’insicuro che voleva solo che qualcuno lo amasse e gli dicesse che andava bene così. Così com’è.

Tremendamente sbagliato.

#22

Vuoi entrare a far parte dei systemisti? Iscriviti al nostro gruppo facebook 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: