Seleziona una pagina
i pilastri dell'attrazione sessuale

Questo articolo sarà per te di un valore inestimabile. Ho lottato duramente per non scrivere un articolo intitolato “gli 82 pilastri” dell’attrazione per una donna 🙂 perché purtroppo o per fortuna l’attrazione sessuale è un qualcosa di molto articolato e complesso. Ci sono moltissimi fattori che per una donna possono essere centrali mentre per un’altra totalmente irrilevanti. Anche solo una vaga trattazione di tutti i modi di fare possibilmente vincenti e di ogni scenario applicativo ci porterebbe via mesi e mesi di spiegazione.

Dunque, che fare? Per tagliare la testa al toro ho dunque sviscerato 5 pilastri che fanno realmente la differenza quando parliamo di attrazione sessuale. 5 cose a cui magari non avrai mai pensato ma che ti faranno finalmente aprire gli occhi su fatti e cose fondamentali su cui iniziare già da oggi a lavorare per moltiplicare i tuoi risultati. Sia con le donne ma anche in ambito lavorativo, agonistico, ecc.

L’articolo di oggi sarà per molti versi innovativo. Potresti aver letto di frasi, mindset, atteggiamenti, modi di vestire ecc. che generano attrazione. Ecco, non parleremo affatto di tutto questo. Sono cose sicuramente che meritano una trattazione, ma non sono i 5 pilastri. Per questo è innovativo.

Andremo alle radici. Analizzeremo assieme migliaia di studenti e ragazzi di livello alto e anche altissimo che ottengono risultati con le ragazze e capiremo le dinamiche fondanti. Perché tizio è devastante quando si tratta di sedurre una ragazza e invece caio non ha alcuna speranza. Vedrai, rimarrai sconvolto.

Famiglia ed ecosistema

famiglia ed ecosistema nella seduzione

A primo impatto magari potrà sembrarti una stronzata, ma è veramente la cosa più importante di tutte. Al punto da essere quasi imbarazzante.

Immagina un ragazzo che nasce in una famiglia che lo ama e lo adora. Ogni giorno gli dicono che è un grande, che quando crescerà sarà il capo di un’azienda. Che vede il padre imprenditore che guadagna un sacco di soldi e ogni giorno gli parla e gli racconta la realtà che vive. Lo portano nelle migliori scuole. Gli dicono di essere sincero, di comportarsi bene, di essere affidabile. I suoi compagni sono altri ragazzi che provengono da famiglie ricche. Frequenta le migliori università. Il suo compagno di stanza è un genio che a breve rivoluzionerà il mercato. Ecco, quante sono le probabilità che questo ragazzo avrà successo? Molto alte.

Se prendi infatti il film The Social Network vedi proprio questo. Zuckerberg che ha avuto il padre programmatore, che crescendo gli ha pagato degli insegnanti privati di programmazione. Che si ritrova ad Harward con degli amici mezzi geni. E che sfruttando le idee di tizio e caio è riuscito a creare il suo impero.

C’è anche una scena significativa. Ovvero, quella dello scopabus che portava le ragazze dalle scuole “più sfigate” alle feste private delle combriccole private di Harvard. Il messaggio era chiaro: lì dentro avrebbero conosciuto quelli che sarebbero poi diventati il presidente dell’America. O il capo di una delle più grosse banche del paese. Le donne sgomitavano per poter essere su quegli autobus e poter conoscere il futuro dell’America.

Ora invece immagina un altro ragazzo. Cresciuto con una famiglia poverissima. Dove gli hanno spiegato come fare per fregare il sistema. Per cercare di arraffare il più possibile. Gli hanno detto che prima o poi lo fregheranno e di non innamorarsi. E’ andato a scuola ma magari era un covo di mezzi delinquenti. Con ragazzi che spaccavano i banchi, facevano rissa e facevano di tutto per saltare le lezioni. Dove magari se studiavi e prendevi buoni voti venivi pestato a sangue. Magari è entrato nella microdelinquenza. Magari invece che fare il Master come l’altro ragazzo, a malapena ha finito un istituto tecnico. Magari per un periodo ha spacciato o ha fatto risse ecc.

Ho seguito dei ragazzi così. Con una famiglia poverissima o con una situazione familiare compromessa. Per esempio, io stesso ho avuto i genitori che hanno divorziato quando avevo 14 anni. Vivendo con pochissimi soldi fino ai 23 anni. E’ naturale che arrivi ai 23 anni con zero esperienze di vita, vestendo con dei vestiti da pochi soldi, ecc. Le persone ti guarderanno e penseranno che sei uno sfigato senza un quattrino. Perché beh… lo sei.

Per dire con alcuni ragazzi era più un lavoro spiegargli cosa dovevano fare con la madre e con il padre, che non come fare con le ragazze. Proprio perché magari avevano genitori super problematici con atteggiamenti al limite dell’insensato. E’ anche uno dei motivi per cui a volte anche solo andare a vivere da solo ti può svoltare. Proprio perché ti libera da una tonnellata di problemi e rotture di coglioni se hai una famiglia sostanzialmente negativa che ti rinforza convinzioni limitanti e ti distrugge costantemente l’autostima.

Ho seguito ragazzi che avevano una laurea e guadagnavano parecchi soldi dopo che erano cresciuti in una famiglia che li amava. Altri invece che sono stati odiati dal giorno uno e magari come titolo di studio avevano un diploma da saldatore. E’ naturale che i risultati sul breve sono stati notevolmente diversi. E’ naturale che il secondo ha dovuto fare una fatica fottuta per avere le briciole di quello che il primo ha avuto nel giro di pochi mesi.

Lo stesso vale se pensiamo all’ecosistema. Con ecosistema intendo i tuoi colleghi a lavoro. L’eventuale fidanzata dovessi avercela. I tuoi migliori amici. Il gruppo della palestra, ecc. Per esempio, un ragazzo che cresce al sud avrà un ecosistema tendenzialmente più povero e con una mentalità meno votata al successo rispetto che uno che nascerà a Milano. Molti ragazzi del profondo sud che ho seguito è davvero difficile toglierli la mentalità del “cercare di fottere il sistema”. Cosa che gli taglia le gambe completamente ma che lì, a livello culturale, è molto più radicata che al nord.

E’ dunque più difficile sedurre al sud che al nord? Lo è non tanto per le ragazze o perché ci siano “regole diverse”, ma perché l’ecosistema operativo in cui sei è peggiore. Immagina di essere a Milano dove ci sono tante ragazze piene di soldi, con voglia di divertirsi e che magari sono in città solo per una settimana. O essere in un paesino con la mentalità del 1950 dove tutti si conoscono. L’ecosistema è ben diverso e saranno molto diversi anche i risultati. Oltre all’influenza che avrà questo sistema sulla mente e la percezione del ragazzo in questione.

In realtà lo stesso vale se sei in un paesino del nord o della Sardegna o comunque in un posto qualsiasi che ricrea lo stesso ecosistema.

Pertanto, nel cercare di migliorare i propri risultati, è fondamentale lavorare sul proprio ecosistema. Sul proprio network. Sulle persone centrali della propria vita è la cosa più importante di tutte. Se hai una madre che ti urla in faccia ogni giorno che sei un deficiente, paradossalmente risolvere quella cosa ha la priorità assoluta anche a livello seduttivo. Perché ogni giorno lei ti sta tagliando le gambe e distruggendo la tua autostima. Devi trovare un modo per risolvere il problema il prima possibile.

Devi entrare in un’ottica totalmente diversa. Normalmente ragioniamo della serie “sono i miei genitori, sono loro che devono prendersi cura di me”. Oppure “è la mia fidanzata, non devo farle da psicologo”. O puttanate simili. Sbagliato. Devi capire come riuscire a mettere pezze, a come sistemare situazioni al limite del compromesso. Devi capire come far funzionare le cose con genitori ormai anziani e irreparabilmente disagiati. Se non lo fai, la tua macchina del successo perderà sempre tonnellate di energia e di valore da qualche parte. Devi sistemare quello che riesci e tamponare quello che non riesci. E’ di vitale importanza.

Anche il lavoro è uguale. Litighi costantemente con un collega? Hai discussioni costanti con tizio o caio? Hai paura di essere licenziato perché ti trattano come un coglione? Risolvere questi problemi il più rapidamente possibile è quello che ti farà maggiormente la differenza in ottica risultati. Sia in termini seduttivi, che economici che numerici in allenamento.

Molti si fissano sulla frase d’approccio, cosa assolutamente importante se non sai come approcciare, oppure su cosa dire quando la approcci, ma gli mancano totalmente le basi per riuscire a ottenere risultati. Con un ecosistema e una famiglia compromessi, ti sarà quasi impossibile ottenere risultati anche dovessi avere le frasi migliori di tutte.

Per farti capire l’importanza del contesto, questa estate mi sono allenato con la mia ragazza in una palestra commerciale. Stavo facendo 115kg di panca, che per uno che fa powerlifting non è poi molto, in quella palestra mi fissavano come se stessi facendo chissà che cosa.

Vale anche il contrario. Quando mi trasferii a Milano il primo periodo non combinavo nulla. Il motivo era che pure quello vestito peggio in discoteca si vestiva molto meglio rispetto a me. Che ero abituato con gli standard di una cittadina provinciale. Prima di andare a Milano non pensavo che il vestiario fosse poi così importante, una volta arrivato a Milano ho compreso sulla mia pelle quanto qui fosse fondamentale.

Ma quindi il valore non conta? Non avevi detto in passato che era importante?

il valore nell'attrazione sessuale è importante?

Il valore è fondamentale ma i più svegli avranno già capito che, nella realtà dei fatti, è totalmente irrilevante.

In che senso???

Nel senso che se prendi il ragazzo con la famiglia d’oro, che spinge a cannone su di lui, che investe i milioni su di lui… sarà normale che sfornerà un ragazzo dal valore elevatissimo.

Viceversa, se prendi una famiglia povera in canna che quello che insegna al ragazzo è solo l’odio per se stesso e per gli altri… è naturale che questo povero ragazzo arrancherà sempre nella vita facendo una fatica bestiale.

Il primo gli proponi una coaching di qualsiasi genere. Se ritiene che tu sia capace e che gli puoi risolvere un problema, aprirà il portafoglio, serenamente ti ascolterà ed eseguirà quello che dici.

Il secondo prima ti chiederà se c’è un articolo o un tuo video gratis che gli risolvono il problema. Non tanto perché sia un taccagno cronico, ma perché spera di non doverci spendere dei soldi. Se gli dici di no, deluso potrebbe chiederti se hai un ebook in merito. Se gli dici di si o di no è irrilevante. Leggerà questi contenuti e molto probabilmente non riuscirà ad applicarli o farà molta fatica. Perché magari il contesto per cui questi contenuti sono partoriti sono per il primo ragazzo, non per il secondo. A quel punto, ti chiederà se può fare mezza coaching pagando la metà… insomma, hai capito. Il raggiungere i risultati per il secondo sarà fottutamente difficile e si troverà rallentato in tutto.

Il secondo ragazzo dunque è fottuto e merita solo di morire? No di certo. Faremo degli articoli per spiegare in dettaglio a livello operativo come tappare le falle e come cercare di portare più acqua possibile al tuo mulino. In fondo mi conviene. Se con gli articoli gratis riesco a tapparti i problemi più grossi, cominci a fare un po’ di grano… a quel punto hai i soldi da investire per fare il doppio o il triplo dei soldi con consulenze mirate 🙂

Ma a quel punto sarà fondamentale lavorare sugli eventuali danni psicologici provocati dalla famiglia. Successivamente sulla gestione dei vari familiari. Infine su come gestire i colleghi e la propria carriera lavorativa in modo da moltiplicare il proprio valore nel modo più veloce possibile. Se hai poco devi trovare il modo per sfruttarlo il più possibile per moltiplicare il tuo valore nel modo più efficace.

In sostanza: vuoi aumentare il tuo valore? Lavora sulla tua famiglia e sul tuo ecosistema.

Soldi da spendere

Anche questo forse ti potrà sembrare scontato o una cazzata… ma non è nessuna delle due cose. Per cui, ti invito a leggere attentamente quanto ti dirò 🙂

Il 99% di quelli che ho seguito avevano uno di questi due problemi o entrambi:

  • avevano uno stipendio basso o ridicolo. Parliamo di guadagnare meno di 1500€ netti al mese se vivi in una città medio-piccola o meno di 2000€ se sei in una città grande come Milano. Attenzione, questi soldi non sono tanti. Sono il minimo sindacale per avere uno straccio di relazione. Con meno, le tue chance rasentano lo zero ed entri nel campo dei colpi di culo (e quindi conseguente totale instabilità relazionale).
  • al di là dei soldi che guadagnavano al mese, non erano propensi a spendere.

Il secondo dei due punti è abbastanza focale e purtroppo alquanto controintuitivo ai limiti del senza senso.

Te lo spiego in un altro modo. Se guadagni 2000€ al mese ma spendi praticamente 1500€ per rimorchiare ottieni molti più risultati di uno che guadagna 50.000€ ma che ne investe 500€ per rimorchiare.

Poi fra 3 anni vivi sotto un ponte o comunque la tua carriera è compromessa in modo irreparabile o quasi, ma questo è un dettaglio. Per ora prendi queste affermazioni per vere, poi le spiego meglio.

Pertanto quanto guadagni ha un’influenza relativa. Il problema è quanto di quei soldi sei disposto a spendere per la seduzione. Per cui se guadagni tanto ma sei uno spilorcio sei ugualmente fottuto come uno che guadagna pochissimo e non ha soldi da spendere.

Adesso ci aggiungiamo anche un’altra variabile fondamentale. Ovvero che per fare i soldi devi essere parsimonioso e fare la vita più modesta che riesci. Proprio per risparmiare il più possibile e creare il tuo capitale per avere tranquillità finanziaria e, successivamente, una base per iniziare a investire.

Capisci dunque il paradosso?

  • Per rimorchiare devi spendere il più possibile.
  • Per aumentare il tuo valore, devi risparmiare il più possibile.

Dunque, che cazzo faccio???

Cerchiamo di allargare la nostra visuale e andare a capire meglio la situazione.

Volendo suddividere il rapporto in fasi, avremo:

  • approccio / conoscenza
  • frequentazione / fidanzamento
  • convivere
  • sposarsi
  • avere figli

Tutte queste fasi hanno necessariamente dei costi. I costi cambiano, ma tendenzialmente aumentano nel tempo in modo lineare.

Pertanto, mettiamo che investi 1000€ al mese nell’approccio. Ora questi soldi possono essere ripartiti in:

  • Vestiario. Camicie e vestiti di qualità costano e anche tanto.
  • Ingressi ad eventi e discoteche. Le discoteche con ragazze di livello vengono anche 20-30€ a ingresso.
  • Tinder e social online per conoscere nuove ragazze. Personalmente gli davo giù serenamente anche 50€ a settimana tra una funzionalità premium e l’altra.
  • Drink, aperitivi, cene, ecc. Considera che se hai una fase in cui fai 3-4 appuntamenti a settimana e circa sesso con una ragazza nuova a settimana, vai a spendere qualcosa tra i 60 e i 150€ a seconda di quanto sono economici i tuoi appuntamenti.

Vogliamo metterci anche la moto per fare figo sui social? O la macchina nuova per lo stesso motivo? O il rolex nuovo di pacca? O lo shooting con il fotografo? O addirittura la nuova reflex per farti fare le foto iperfighe? O il personal trainer per diventare grosso?

Insomma, le cose su cui puoi spendere sono infinite. Il problema è che o hai i soldi da spendere o non le puoi fare. E più spendi più vai veloce e la qualità delle ragazze che frequenti aumenta necessariamente.

Tuttavia… ti circonderai di ragazze per le quali bisogna spendere. E se già sei al limite della povertà pur di frequentare tizia visto che devi ostentare oltre ogni limite, fidanzarsi con lei diventerà particolarmente problematico.

Per diventare ricco infatti devi avere una strategia per accumulare soldi. Se ogni mese spendi tutto quello che ti entra diventi povero per forza di cose.

Ora capisci il motivo fondamentale per cui ha senso fidanzarsi. E soprattutto perché non ha senso spendere e spandere quando non li hai. Se tu spendi soldi ogni volta per una ragazza diversa, di fatto stai prendendo quei soldi e buttandoli diretti nel cesso. Non stia investendo in nessuno, stai pagando una tizia perché stia con te. Paradossalmente se scopi e basta ti costa meno andare direttamente con delle prostitute. Tra i requisiti base per essere appetibile, gli appuntamenti che poi finiscono in un nulla di fatto, Tinder, ecc. le cose che ci siamo già detti.

Il costo non vale ampiamente la candela. Lo ripeto. Fare questo sbattone mondiale con l’ottica di scoparne il più possibile è da idioti. A questo punto se proprio vuoi scopare tanto e delle fighe di livello altissimo, vai a prostitute. Con 500-700€ farai sesso con una moltitudine di ragazze. Probabilmente esteticamente di livello così alto che nella normalità non riusciresti a rimorchiare neanche fra 10 anni spendendo quella cifra *10 o *100.

Inoltre, non mentirai a nessuna e sarà limpido e cristallino quello che vuoi e che sei disposto a dare.

Molti invece fanno il gravissimo errore di scambiare la seduzione e il rimorchio con la crescita personale. Sono 3 cose totalmente diverse.

  • La seduzione non è il rimorchio. La seduzione è la crescita personale finalizzata a ottenere una relazione con una ragazza migliore possibile. Con migliore non si intende necessariamente “più figa” ma globalmente migliore. Con relazione non si intende necessariamente monogamica, anche se sarebbe meglio per molti motivi.
  • Il rimorchio è la fase in cui “agganci” una sconosciuta e le fai capire i tuoi punti di forza. E cerchi possibilmente di arrivare al sesso e a una relazione con lei.
  • Nella crescita personale, quella vera, avrebbe moltissimo eliminare completamente il rimorchio. In quanto la crescita personale è finalizzata a farti ottenere globalmente una vita migliore. Quindi un lavoro migliore, una relazione migliore e più stabile, una forma fisica migliore, più salute, ecc. E sputtanere i tuoi soldi nel tentativo di rimorchiare ragazze da infiocinare e abbandonare… è da sfigati. Ed è la cosa più contraria alla “crescita personale” che tu possa fare. E te lo dico perché l’ho fatto compulsivamente per ben 6 anni 🙂

Perché dunque avrebbe senso eliminare completamente il rimorchio se noi volessimo fare esclusivamente crescita personale? (scelta, che, tra l’altro avrebbe senso considerare e scegliere per molti versi).

Principalmente perché come dicevo il rimorchio ha dei costi esorbitanti. Non solo in termini meramente economici ma anche in termini di tempo e di attenzioni. Quando avevo Tinder mi sembrava di essere un centralino. Ricevevo messaggi a ogni minuto. Chattavo con decine di ragazze contemporaneamente fino a impazzire. Proprio per cercare di riuscire ad arrivare ad avere i fatidici 3-4 appuntamenti a settimana per riuscire a fare sesso con almeno una ragazza nuova a settimana.

Pertanto paradossalmente ti converrebbe semplicemente aumentare il tuo valore e conoscere ragazze in modo organico. Con organico intendo in palestra, al corso di salsa o di fotografia, ecc. Prima o poi qualche ragazza gioco forza la conoscerai. E se avrai abbastanza valore e avrai lavorato abbastanza su te stesso, riuscirai ad attrarla spontaneamente. Sperabilmente a farci sesso e quindi fidanzarti con lei.

Il tutto a un costo molto basso. Senza Tinder, discoteche, vestiti all’ultimo grido per fare colpo, l’ultimo iPhone che così quando glielo dai in mano quando ti dà il numero pensa che non sei un poveraccio ecc…

Te lo dico in un altro modo: il rimorchio a freddo è altamente anti-economico. E per aver successo nel rimorchio a freddo devi spendere una tonnellata di soldi.

Come fai a rientrare da questi costi? Il 90% dei ragazzi che lo fa in modo compulsivo per anni… finisce per insegnare. Proprio per cercare di rientrare da questi investimenti folli fatti solo per sentirsi fighi, liberi e in controllo. Un po’… quello che sto facendo io 🙂 l’unica differenza che forse ho con la quasi totalità di questi ragazzi… è che almeno ho la decenza di sconsigliarti di seguire la mia stessa strada invece che venderti il puttaniere come life-style da raggiungere.

Pertanto l’approccio a freddo è una merda e non devi farlo? Secondo me l’approccio a freddo è divertente. Anche Tinder lo è. Ma arrivare a massimizzarlo, a diventarne ossessionati, a investirci una montagna di soldi non conviene.

Ma è anche vero che se cerchi di investire il più possibile su cose sensate, quindi vestiario, corsi, crescita generica, sono tutte cose che poi nell’approccio ti possono servire. Limitando il più possibile le spese per discoteche, alcol, eventi, boost su Tinder e qualsiasi altra cosa specifica del rimorchio. E soprattutto fare questi investimenti dopo che hai una base economica che ti dà tranquillità e stabilità emotiva.

Infine, apriamo una parentesi per i poveri in canna. Farò articoli dedicati, ma è naturale che se guadagni 0 o sei sui 300-600€ al mese non hai i soldi materiali per avere una relazione. Io ho avuto una relazione guadagnando 10€ di paghetta a settimana più qualche bonus qui e lì. Era una vita tremenda. Praticamente vivevo a scrocco e non uscivamo mai. Infatti la qualità estetica e complessiva della ragazza in questione era abbastanza precaria. Come d’altronde la mia all’epoca.

Se la tua ambizione è di scoparle tutte, per quanto lo trovi sconveniente e anzi controproducente, è comunque un qualcosa che con questo quantitativo di soldi è inapplicabile. Trovarsi una ragazza magari è fattibile, ma sarà comunque durissima uscire da lì. Per questo una buona idea è di investire il meno possibile sul rimorchio (se non proprio mollarlo completamente) e concentrarsi sul sistemare il proprio ecosistema e cercare di migliorare la propria condizione sociale. Motivo per cui ad alcuni miei studenti ho detto proprio di disinstallare Tinder e di lasciar perdere qualsiasi ragazza finché avevano ancora una situazione precaria.

Testosterone / No-Fap

Il terzo pilastro sarà un po’ controverso e anche questo forse un po’ imprevedibile 🙂

Partiamo con il parlare di No-Fap. Il No-Fap è un movimento di cui sicuramente parlerò più in dettaglio che prevede l’astensione totale dalla masturbazione e di vedere video porno. Ovviamente è possibile fare sesso.

Non è da intendersi sempre in senso assoluto. C’è chi magari fa anche solo un mese di NoFap ogni tanto, chi fa NoFap per periodi prolungati ma con delle pause qui e lì, chi come me sono quasi 2 anni che fa NoFap interrottamente (anche se ammetto che qualche video porno è inevitabile che capiti di vederlo raramente).

Lo “schema” qui sopra è un riassunto abbastanza preciso di quello che succederà se cominci a fare NoFap. Ed è anche il motivo per cui ho smesso in blocco e non avrei potuto fare scelta migliore.

Nello specifico i risultati più importanti sono stati:

  • Erezioni molto più facili e rapide. Se è una settimana almeno che non faccio sesso, anche dopo qualche bacio e qualche palpata ho un’erezione solida.
  • Erezioni molto più solide. Avevo sempre delle erezioni che però non erano mai al 100% vero e proprio. Era come se mancasse sempre qualcosa. Ora invece nel 90% dei casi ho erezioni super solide, l’altro 10% molto solide. Molto di più di prima in entrambi i casi.
  • Molta più voglia di contatto fisico. Aumenti il tuo essere spregiudicato notevolmente. Quelle volte che mi masturbavo dopo un lungo periodo di NoFap mi sentivo come se mi avessero tagliato le palle. Non spingevo, non mi buttavo, non baciavo la ragazza di turno, non le proponevo di fare sesso. Era come se avessero staccato la spina totalmente.
  • Sei più deciso. Non solo fai più contatto fisico, ma sei tendenzialmente molto più sicuro di te. Determinato. Cattivo e deciso. In senso buono naturalmente. Il che si traduce in una generale eccitazione maggiore nella donna.
  • Molta più propensione al rischio. Se il bisogno chiama, l’approccio lo fai. La frase spinta al limite del sessuale la butti sperando in bene. E il bello è che funziona proprio perché sei coerente. Non cerchi di usare una tecnica… sei davvero arrapato che non ci stai più dentro.
  • Molta più voglia e bisogno di allenarti. Anche solo per scaricare tutta l’energia sessuale che hai in corpo. Quindi, di rimando, diventi più grosso ed estetico.
  • Per via della coerenza con il tuo stato emotivo, sarà molto più facile fare sesso subito. La ragazza infatti vedrà che hai bisogno di fare sesso non per un motivo egoico o psicologico, ma perché realmente hai le palle che esplodono. E appena baciandola le farai sentire che hai già un’erezione, non sarà così improbabile che si ecciterà anche lei di rimando.

In sostanza, cercare di sedurre una ragazza senza fare NoFap, è come una missione impossibile. E’ dieci se non venti volte più difficile. Tutto ti sembrerà strano e meccanico. Oltre che a tratti incoerente. La bacerai e nelle mutande avrai la calma piatta. Sarai dominato dalle seghe mentali. Dai dubbi. Da domande tecniche senza capo ne coda ne senso alcuno.

Ora potrebbe giustamente scaturirti una domanda legittima. Ovvero: fare NoFap è l’unico modo per aumentare il testosterone?

La risposta naturalmente… è no. E’ il modo migliore? Decisamente si.

Il punto è che il vantaggio del NoFap non è solo nell’aumento del testosterone ma anche nella rimozione del porno. Il grosso vantaggio di rimuovere il porno è che:

  • Le ragazze progressivamente ti ecciteranno di più. Una tetta o un culo normali sono molto “peggio” della pornodiva superfiga da competizione. Tuttavia, inizieranno ad eccitarti di nuovo. A meno che non frequenti delle megafighe naturalmente.
  • La tua eccitazione non è per l’80-90% visiva perché sei un uomo. E’ così perché ti sfondi di porno dove l’unico senso che vanno a colpire è appunto la vista. Quindi ti ricalibri per essere eccitato così. Iniziando a fare NoFap lentamente ti sposterai da un’eccitazione prettamente visiva a un’eccitazione emotiva.
  • Per i punti sopra, smetterai di vedere le donne come dei meri oggetti sessuali e inizierai a volerle conoscere davvero come persone e cercare una ragazza che ti dia sinceramente affetto.

Tuttavia, come dicevo, non è l’unico modo. Ci sono atleti che sono molto allenati e hanno un testosterone altissimo. Altra gente che magari di suo ha già dei livelli di testosterone fuori norma. Altra ancora che si dopa e quindi se non sborra entro 24-48h gli salta per aria il cervello.

E’ naturale tuttavia che doparsi per rimorchiare, è come usare un bazooka per sparare alle formiche. Lo puoi fare, funziona, ottieni grandissimi risultati… ma mi sembra un minimo eccessivo. C’è per dire un ragazzo che conosco che si dopava e si calava anche una pasticca di viagra prima di andare in alcune discoteche particolarmente trash di Milano.

Il suo approccio era sostanzialmente quello di caricarsele in spalle e portarle ai cessi per scopare. Stranamente ci riusciva abbastanza facilmente arrivando anche a fare sesso con 5 o 6 ragazze a settimana. Aveva forse una dialettica forbita? Aveva forse un conto in banca a 9 cifre? No, semplicemente aveva un cargo di sborra da smaltire. Per cui appena vedeva una che gli dava un minimo segnale, la azzannava (in senso figurato).

Ora, ripeto. Il tuo obiettivo non ha senso che diventi questo. Certo, potresti fare sesso con un sacco di donne, ma come dicevamo è totalmente controproducente. Tuttavia, alzare il testosterone ti porterà anche a fare più soldi e a sollevare più kg in palestra. Per cui male non fa. Ma, ripeto, non è necessario doparsi per ottenere anche ottimi risultati.

Mangiare bene, andare a letto presto, allenarsi, integrare con lo ZMA (Zinco), eliminare i rompicoglioni dalla propria vita, ecc. sono tutti modi per aumentare il testosterone naturalmente. Oltre, come dicevamo, al NoFap.

Il problema però del NoFap qual è? Lo stress. Non puoi gestire livelli altissimi di stress rimanendo in NoFap. La sega è una valvola di sfogo, una messa a terra. La togli e tutte le altre messe a terra saranno sovraccaricate. Mangiare tanto è una messa a terra. Dormire è una messa a terra ecc. Ti stai privando di una messa a terra fondamentale e anche abbastanza pratica. E’ impossibile fare NoFap se hai un valore basso o bassissimo. Potrai limitarlo molto e già così ti darà un ritorno nel pratico, ma non aspettarti di partire a fare NoFap da situazioni compromesse a livello di porno e masturbazione. Sarà un qualcosa di molto graduale.

Dunque, ricapitolando… hai erezioni nel giro di pochi secondi se limoni duro una ragazza? Se ce l’hai, è di marmo che ci potresti prendere a colpi una vite e fissarla al muro? Se no, inizia a fare NoFap ORA. Altrimenti, per ora puoi lasciar stare.

Negoziazione: propensione all’umiliarsi

negoziare è fondamentale per l'attrazione

Arriviamo al quarto punto, ma non meno importante. Ovvero, la tua capacità e propensione all’umiliazione.

Con umiliazione, intendo il prendere la tua autostima, calpestarla, cagarci sopra, rinnegare ogni tuo valore, dirti che sei una merda umana e andare a letto sereno.

Vuoi avere successo nella vita? Devi prendere i tuoi valori e pisciarci sopra. Vedere le uniche cose in cui credi e venderle sorridendo e facendo finta che non sia mai successo. Devi studiare una vita per sapere nel dettaglio cosa bisogna fare, come comportarsi, quali sono gli obiettivi che devi raggiungere.. e accettare di ascoltare le follie di una pazza che ha l’ardire di spiegarti come devi vivere la tua vita, sorridere e dirle che ha pienamente ragione. “E’ vero!” quasi come se non ci avevi mai pensato.

E’ fottutamente difficile. Davvero tanto.

Il problema è che la vita è una merda. E tutti quanti (io incluso) hanno i seguenti problemi:

  • si sentono dei falliti perché non fanno una lira e si pensavano dei miliardari cantanti, calciatori o sticazzi ora dell’età che hanno.
  • sentendosi dei falliti si sentono anche fottutamente stupidi perché connettono il loro essere falliti alla loro incapacità mentale nel non essere riusciti a fare i soldi.
  • pertanto, cercano dei modi per dimostrare a se stessi di essere dei dritti e che non sono veramente dei falliti.
  • tendenzialmente, più acquisiscono dei motivi razionali per non sentirsi dei falliti, più questo problema si attenua (anche se non si risolverà mai del tutto).

Per questo motivo dunque ogni persona e, specialmente, ogni donna vuole:

  • sentirsi intelligente. Non importa che abbia detto la più grande delle troiate o una genialata. Vorrà che gli/le dici che è il/la più grande bomber di tutti i tempi.
  • implicitamente vorrà dimostrarti che tu sei un coglione. Concetto fondamentale. Vuoi sedurre una donna? Il modo migliore è farle percepire che lei è molto più intelligente e studiata di te. E che tu pendi dalle sue labbra.
  • vuole comandare e dirti cosa fare. In filo e per segno fin nei minimi dettagli.
  • cercherà di vendicarsi di ex che l’hanno fatta sentire stupida sminuendoti o insultando tutto il genere maschile. E’ fondamentale ignorare questi comportamenti come se non fossero mai successi.
  • vuole VINCERE. Non puoi farle capire che lei sta perdendo e tu vincendo. Così sei perduto. Devi farle capire non che vincete entrambi… ma che TU STAI PERDENDO. E che le stai dando in mano la tua vita. Solo così investirà al 100% su di te. Perché è lei che ha il controllo.

La differenza tra un puttaniere e un “seduttore” con un gioco stabile al 100%, è che nell’ultimo punto fingerai. Fingerai per farle credere che ha lei il controllo, fino al sesso. Per poi riderle in faccia e andartene. Se invece interiorizzerai veramente questi concetti, ci crederai con tutto te stesso, portandoli avanti fino alla morte.

Molti infatti vogliono imparare a sedurre per avere il controllo. Per obbligare le altre persone a fare ciò che vogliono. Per sentirsi forti, potente, padroni, i maschi alfa. Prendi tutto questo e spazzalo dalla tua testa. Distruggilo. Il vero potere ce l’ha chi riesce ad eseguire gli ordini e non apre becco. Il vero potere ce l’ha chi riesce a rinnegare anche totalmente i propri valori e fare ciò che gli viene detto senza manco pensarci. Questo è potere. Tutto il resto è merda.

Se farai questo, lei si sentirà forte. Si sentirà in controllo. Si sentirà intelligente. Specialmente quando ti darà tra le righe del coglione, stupido e incapace e tu ammetterai che in fondo, si… è vero. Si sentirà al sicuro a poter investire su di te. Perché sei tutto quello che ha sempre cercato: uno schiavo che lavora attivamente per la sua felicità. Ripeto. Puoi fingere di fare così e quindi vivere costantemente in separazione, oppure puoi fare pace con te stesso e imparare ad amare la verità. Ci vorrà del tempo e non è affatto facile, ma quando ci riuscirai otterrai dei risultati clamorosi.

Perché dunque parlavo di fare i complimenti nell’approccio per esempio? Esatto, perché vai a farla sentire intelligente (per come si veste, trucca, ecc.) o comunque una ragazza che è una valida scelta.

  • Contraddire una donna mentre cerchi di sedurla ha senso? No.
  • Farle capire che è una stupida e tu intelligente ha senso? No per niente.
  • Fare il maschio alfa e farle capire che vuoi guidare/comandare tu ha senso? No, per niente.
  • Fare il pavone che si atteggia e le fa vedere quanto è intelligente, quanto è ricco o quanto ha cose fighe per cui le deve sentirsi di meno ha senso? No, per niente.

Per riassumere, quali sono le più grandi paure di una donna?

  • Che la giudichi (una troia, un’idiota, una disagiata/psicopatica, ecc.)
  • Che la fai sentire sbagliata / un giocattolo rotto.
  • Che la fai sentire stupida o inadeguata. Questo è il più grande errore che puoi fare.

Ripassa a mente tutte le tue ultime interazioni. Con amici, parenti, colleghi di lavoro. Ti ricordi quando li hai fatti sentire inadeguati, sbagliati o stupidi? Ti ricordi che hai ottenuto solo odio, chiusura e un bel cazzo di niente? Ecco… parlo esattamente di questo.

E attenzione. Non importa che la “giudichi” o che pensi che sia inadeguata “attivamente”.

Cominci a pensare che sia solo un oggetto da scopare perché ti ha detto che l’hanno stuprata da bambina e non riusciresti mai a prenderla seriamente? Ecco caro mio, game over. Anche senza dire nulla si capirà che non vorrai più “continuare a conoscerla” ma che inizierai a spingere oltremodo verso il sesso. Too late, troppo tardi, gioco finito.

Ovvio, lo so. Capire come prendersi cura di una ragazza che è stata stuprata è più difficile che ficcarsi un pino nel culo. E quindi ci sta, è comprensibile. Così come tante altre problematiche che le donne possono avere. Ma ripeto: ti spaventa? Non sei in grado di gestirlo? Se la risposta è no, lo ripeto: game over.

Attenzione: questo non vuol dire glorificare l’opposto. Non è che le devi dire che è una figa perché è una troia. O che è bello che sia psicopatica o che wow, sono rotto anche io! Non devi proprio parlarne. Come se quello che sta dicendo non esiste. O normalizzarlo. “Ah si anche a me è successo di farlo”. Ma non ci dai peso, non lo glorifichi e, in special modo, non lo idealizzi affatto. Vedo molta gente che quasi esulta quando una donna dice che è troia (implicitamente o esplicitamente). Ecco, sono dei coglioni. Comportarsi da troia/puttaniere è sempre sconveniente.

Devi trattarla come se fosse la tua fidanzata. La ragazza migliore del mondo! Proprio perché… se sei onestamente interessato a lei, beh… lo è. E non importa quanto grave sia il buco che ha a livello di autostima. Ci sono sempre modi per sistemarlo. Anche se è ovvio e naturale che infognarsi in situazioni al limite del compromesso se puoi evitare, spesso è meglio.

Tuttavia, non ha senso giudicarlo. Ha senso comprenderlo, fare pat pat virtuale nella tua testa nei confronti del ragazzo/a e fare finta che non l’abbia mai detto. E già iniziare a pianificare la strategia per risolverlo nel futuro.

Bene, hai capito l’antifona. Il segreto della conquista di una ragazza è dunque proprio quello. Allinearsi totalmente con la sua mentalità, la sua realtà e sottomettersi interamente al suo volere. Assecondarla al limite dell’improbabile. Arrivare al punto da eseguire qualsiasi sua richiesta, anche la più pazza e insensata possibile.

E’ naturale che se la qualità delle ragazze a cui hai accesso si alza, potrai scremare. E quindi non uscirai con delle psicopatiche totali. Se invece sei al limite disperato (o, grossissimo errore, punti a scoparle tutte) ti toccherà avere a che fare con le peggiori pazze mai sfornate dal genere umano e cercare di sopravvivere.

Vuole che ti inginocchi e le baci la mano in segno di sottomissione? Lo fai. Si, mi è successo. Vuole che le offri la cena? Se il gioco vale la candela, paghi la cena senza fiatare. Che sia implicito o esplicito non importa, lo fai.

Vuole che vai fino alla sua città sperduta da Dio? Se il gioco vale la candela, taci e vai lì senza proferire verbo, senza farla sentire sbagliata o in colpa in alcun modo. Vuole che stai a fare le coccole al suo cane per 3 ore? Lo fai. Mentre la ascolti fare racconti sconnessi sulla sua vita.

Comincia a parlarti del fatto che crede negli alieni e che sono loro che hanno portato il covid e il vaccino è una tecnica avanzata di manipolazione mentale aliena? Belli gli alieni! Figa questa teoria, non ci avevo mai pensato.

Ho avuto la magica ebrezza di frequentare per alcuni mesi un’erborista che credeva agli sciamani. Non riderle in faccia è stata una fatica incredibile. Ho fatto bene a farlo? No. Per quanto fosse figa, non valeva un minuto del mio tempo.

E’ stato fondamentale per capire che no, non volevo dover fingere a vita. Ci sta che su 10 cose che una persona dice, 2 gliele lasci passare e fai finta di nulla. Ma se su 10 devi lasciar passare 9… c’è un problema. A volte non puoi liberarti di una persona così spiacevole. Magari perché un genitore o un collega. In quel caso, ti tocca lasciar passare 9 e fare finta di nulla. Se invece è una ragazza, grazie a Dio puoi scaricarla in blocco.

Il punto è vivere una vita felice con una persona che stimi. Tuttavia, se vogliamo vedere come creare il più attrazione possibile, si fa così: non facendo mai sentire sbagliato, stupido o inferiore nessuno. E sopportando senza dire nulla quando ci fanno sentire così. Così creerai attrazione in qualsiasi tipo di persona. Poi chi vorrai frequentare sarà una tua libera scelta.

E’ anche il motivo per cui fidanzarsi. Per non doversi umiliare con un migliaio di pazze psicopatiche al limite del TSO. Considera che se una ragazza è single è perché non ha capito qualcosa. Più la ragazza è propensa a una relazione, per meno tempo rimarrà sul mercato. Se è materiale da fidanzamento (o quasi), prendila, crescila, insegnale e tienitela. Se fatto correttamente, è il migliore investimento in assoluto che puoi fare.

Ma allora perché ho messo la parola “negoziazione”? Perché molti ti parleranno di reframe, manipolazione, cambiare la prospettiva della donna, ecc… in realtà, la mia opinione è che se stai cercando di negoziare o reframmare una donna, stai sbagliando.

Tu non devi convincere nessuno. Tu devi porre le persone nella situazione in cui la loro libera scelta è di volere te con entusiasmo e certezza. La ragazza non vuole fare sesso con te? Fai ok e te ne vai.

La ragazza non vuole uscire con te? Le dici ok e non le scrivi più o le scrivi e non le dici nulla anche per una settimana sull’uscire.

Se ti stai mettendo a contrattare inevitabilmente dovrai far sentire anche solo un po’ la ragazza stupida o in dubbio sul da farsi. Non vuoi. Accettare e asseconda qualsiasi sua paturnia o problematica. Salta in blocco la fase di negoziazione. Fidati: ci spendi meno energie ed è più solido ed efficace.

Vuoi fare in modo di cambiare la prospettiva a una donna? Falla supplicare. Supplicare di sapere come diavolo è possibile che lavori 12 ore al giorno. Com’è possibile che continui a migliorare. Com’è possibile che ti alleni 4 ore al giorno alla mattina, nelle pause a pranzo e alla sera, come se nulla potesse abbatterti. Costringila ad arrendersi al fatto che deve capire come cazzo fai. Perché anche se farai di tutto per farla sentire la migliore del mondo, non può non accorgersi che stai ottenendo risultati al limite della follia.

Ma è un qualcosa per cui ci vorrà tempo. Nel mentre, accetta, annuisci e dalle ragione senza proferire verbo. Non c’è nulla da dire se hai la certezza di essere nel giusto.

E ricorda. Anche lei vuole fare sesso. Prima o poi la smetterà di farti saltare come una scimmia ammaestrata per vendicarsi di tutti i torti subiti dalla vita. Magari smetterà anche nel giro di 20 minuti da quando ti ha conosciuto. Dipende dalla ragazza! Appena smette e vedi che ha voglia di fare sesso, affonda! Fino a quel momento, avere una pazienza infinita, stare zitti e assecondare… è fondamentale.

Questo concetto potrà sembrarti strano o paradossale. Prova ad applicarlo. Vedrai come i tuoi risultati cominceranno a schizzare alle stelle. Fallo non solo con le donne. Con il tuo responsabile, con i colleghi, con la madre. Vedrai dei risultati allucinanti se fatto correttamente.

Se ti incazzi, giudichi o cerchi di far sentire gli altri una merda anche inconsciamente… non funzionerà un cazzo. Mai.

Avere molte esperienze di vita

Questo punto è abbastanza problematico e al limite del paradossale.

  • Vuoi risparmiare, creare il tuo capitale e investire sul tuo futuro? Va a letto presto, non spendere i soldi in cazzate, non andare in discoteca, non spendere soldi in alcol.
  • Vuoi trombare? Vai in discoteca anche per sei volte di fila, magari un po’ brillo e vai a più eventi e feste private possibili.

Purtroppo queste due frasi riassumono abbastanza il dilemma mondiale che affligge l’uomo.

Ovvero: mi diverto e ottengo “risultati”, in altri termini, prendo i miei soldi e ci faccio un bel falò… o li metto via, investo per il mio futuro e non mi godo un cazzo?

In altri termini: esco e ottengo esperienza con le donne… o rimango a casa, studio e ottengo esperienza su come si fanno i soldi? E me li tengo in tasca per capire come moltiplicarli e crearmi il mio business?

Se andiamo a guardare chi ottiene risultati sono le persone che ormai hanno compreso ogni meccanica. Sono andati in un certo luogo, discoteca, locale, ecc…. così tante migliaia di volte, da sapere sempre cosa sta succedendo. Vedi tizia che guarda tizio, ok sono amici. Ok quelli sono fidanzati. Ok, quelle sono amiche. Ok, quella è palesemente a caccia. Ok, quella vuole solo attenzioni ma non vuole sesso. Ecc.

Arrivi a un livello che potresti avere lo scanner. Entri in discoteca e molto rapidamente hai inquadrato tutti. Cominci a camminare, a scambiare sguardi e capisci già chi potenzialmente potrebbe starci e chi no. A volte non serve neanche approcciare più di due o tre ragazze perché sai già come andrà a finire… e con chi.

C’era una mia ex che mi diceva: “quello che fai tu è incredibile. Io non conosco NESSUNO che ha conosciuto una ragazza in discoteca e poi ci ha fatto sesso. Men che meno nella sera stessa!”

Ammetto che quando me lo disse mi sentii quasi orgoglioso di aver raggiunto una capacità di questo genere. Addirittura secoli fa scrissi un racconto in cui spiegai come feci sesso con una ragazza conosciuta 5 minuti prima. Convincendola a uscire dalla discoteca senza dire praticamente nulla.

Articolo che, per la cronaca, non si cagò nessuno. Perché? Perché a nessuno frega sapere di quanto sono figo o un dritto. Perché nessuno vuole sentirsi uno stupido. Vogliono solo ridere dei miei errori e dei miei fallimenti… per sentirsi intelligenti. Quello che ci siamo detti nel capitolo precedente.

Comunque, dico questo per dire una cosa molto semplice: so esattamente di quello che parlo. Tornassi single probabilmente sarei uno dei più forti sulla piazza, fosse il rimorchio online, in discoteca o per strada, se proprio volessi mettermi a farlo. Tempo 1-2 mesi in cui dovrei riprendere mano.

Il problema è che, come ho già detto, il rimorchio in qualsiasi sua forma è altamente anti-economico. Per riuscire a raggiungere questi livelli sono dovuto uscire anche 6 volte a settimana. Partecipando a migliaia di eventi. Sfondandomi la schiena. Distruggendomi un braccio. Tutte problematiche che ancora mi porto dietro nonostante un lavoro di anni a livello di fisioterapista e che non ho mai risolto del tutto.

In altri termini, citando la mia ragazza, sono solo un pagliaccio 🤡 tutto quello che ho ottenuto e raggiunto è insulso e senza alcun significato. Ha senso affinare le skill così tanto da arrivare a questi livelli di follia? Obiettivamente… no.

Tuttavia, vedo moltissimi ragazzi fuori dal mondo. Che magari non sono mai usciti per anni. Come capitò a me. Arrivato a 23 anni con zero esperienze del mondo. Zero feste, zero, discoteca, niente di niente. Non avevo mai avuto i soldi.

Entrano in discoteca e sono al limite del terrorizzato. Non sanno cosa fare, come muoversi, dove andare, cosa fare. Anche leggessero una guida sarebbero paralizzati e non riuscirebbero a mettere in pratica nulla. Il loro problema non è sapere cosa fare, è quello di abituarsi alla vita. A divertirsi, a far parte di una festa.

In questa fase delle mia vita devo quasi obbligarmi ad andare alle feste. La mia ragazza mi supplica di andare in discoteca e solo l’idea mi fa venire voltastomaco. Non perché la discoteca non mi piaccia, ma perché ci sono andato così tante volte che mi è passata la voglia a vita.

Ma se entrassi in discoteca non mi sentirei a disagio. Quantomeno dopo 2-3 volte che mi ricordo che cavolo vuol dire andarci ahah 🙂 il problema è che molti si mettono a girare come delle trottole. Invece avrebbe senso:

  • Fermarsi e guardarsi attorno. Studiare i punti strategici in cui magari passano le ragazze, in cui ha senso isolare quando conosci una ragazza valida per stare un po’ tra di voi
  • Studiare un piano azionabile per arrivare al sesso. Ok, lei vuole fare sesso con te, che si fa?
  • Conoscere un po’ di persone strategiche. Farsi amici il DJ o il buttafuori. Riuscire a capire chi sono gli elementi cardine della serata e portarseli dalla propria se possibile.

Ai tempi d’oro quando rimorchiavo a Padova avevo i miei 2-3 buttafuori che erano amici miei e mi conoscevano. Offrire da bere ai buttafuori è la cosa più intelligente che puoi fare.

Il punto quindi è: ok, arrivare al punto da conoscere tutti gli elementi dello staff probabilmente è esagerato. Ma se vuoi ottenere risultati devi conoscere il posto in cui vai, devi conoscere le persone più importanti, devi sapere come muoverti. Se ti rispettano e hai status è ancora più importante.

Poi che quel posto sia la discoteca, un locale di salsa, un bar, o banalmente la tua palestra… non importa. Più hai esperienze di vita generiche ed esperienze di vita specifiche meglio è.

Se avrai un minimo di centratura e capacità abbastanza rapidamente troverai una ragazza adatta a una relazione. Non ci sarà il bisogno di arrivare a conoscere ogni millimetro del locale.

Tuttavia, difficilmente rimorchierai in un locale di salsa se è la prima volta che vai in un locale di salsa. Idem per la palestra. Idem per la discoteca. A meno che non hai un valore molto alto per via di altre esperienze generiche di altro genere. Ma anche qui, da qualche parte dovrai pur iniziare.

Conclusioni

Forse l’avrai compreso leggendo l’articolo, ma questo articolo mi permette di arrivare a una conclusione forse banale e scontata ma che noto sempre di più che non lo è affatto. Proprio perché manca consapevolezza su questi temi.

La conclusione è: guarda questi punti. Quanto è critica la tua situazione su questi punti? Se la risposta è: 4 su 5 vado MOLTO male… vuol dire che la tua situazione è molto compromessa.

Se invece su questi 5 punti, 4 viaggiano molto bene (es: fai già NoFap da qualche mese o hai un testo elevato già di tuo, guadagni bene, vieni da una buona famiglia ecc.), è naturale che quello che c’è da fare per farti ottenere risultati è molto minore.

E’ fondamentale ragionare su questi termini anche per avere ben chiaro quelle che possono essere le tue aspettative.

Parti da una situazione profondamente disagiata? Sarà dunque necessario un lavoro anche di 4 o 5 anni per riuscire a farti arrivare ad avere una relazione funzionale, serena e tranquilla con una ragazza di qualità alta. E quindi i soldi da spendere in formazione (non necessariamente con me) saranno molti di più.

Già sento il pepe al culo: figa non ho una lira e ne devo spendere una tonnellata? Sono inculato! Ma no amico mio. Ora hai capito il punto di fare gli articoli gratis. Come posso fare in modo che hai i soldi per pagare i corsi? Esatto. Dandoti abbastanza basi gratuitamente da arrivare a un livello quantomeno socialmente accettabile ahah 🙂

Pertanto, abbiamo finito di parlare di questi argomenti? No, affatto. Ne tratteremo in profondità. Sia gratuitamente che in percorsi a pagamento. Sia in percorsi di coaching futuri. Solo su come trattare la tua famiglia, metterci le pezze e far funzionare le cose avrei da creare contenuti per i prossimi 5 anni.

Ora ti potrebbe venire un dubbio: 4 o 5 anni per avere una relazione funzionale?? Sono una barca di tempo! Non si può metterci meno? Ecco, io ci ho messo 11 anni. Ho iniziato a studiare crescita personale e seduzione nel 2010. Ho perso la verginità nel 2011. Ho una relazione che mi rende felice (e che per molti versi può ancora migliorare moltissimo) nel 2021. E ho speso veramente una tonnellata di soldi e ancora ne spendo.

Non sono lento, non ero particolarmente sfigato, non ho vissuto un dramma esistenza allucinante che nessuno mai… ero in una situazione di mediocrità abbastanza comune. Ero uno sfigato simplex. Un classico nerd. Ho avuto i miei drammi e le mie problematiche, ma rientrano nella normalità del 90-95% delle persone.

Attenzione: vuol dire che nel mentre non tromberai mai? No, assolutamente. Come ti ho detto ho perso la verginità appena 6 mesi dopo che ho iniziato a mettermi seriamente sul tema.

E in questi 11 anni ho fatto sesso con varie ragazze. Non entro nei numeri non perché siano bassi (purtroppo non lo sono) ma perché di continuare a pagliacciare spacciandomi per puttaniere 🤡 non ha molto senso 🙂 e la mia ragazza poi mi sfotte.

Dunque si, tromberai. Si, magari avrai delle relazioni. Io sono stato fidanzato due anni e mezzo dopo aver perso la verginità. Ero però felice? No, ero un rancoroso terribile. Incazzato con il mondo e con me stesso. Frustrato e depresso perché persino mia madre mi pigliava per il culo dicendo che ero fidanzato con una ragazza brutta.

Ti ricordi il discorso ecosistema? Ecco, immagina quanto potessi essere felice. Io ero brutto, la mia ragazza era brutta, mia madre mi sfotteva dicendomi che ero un incapace che stava con una che c’era solo da vergognarsi a starci assieme. E non guadagnavo una lira. Vivendo in casa con mia madre che pretendeva di dare ordini su ogni cagata e se ne fregava alla grande di qualsiasi mia esigenza. Mi muovevo in bicicletta. Non avevo una casa. Niente.

Erano momenti molto poco simpatici e divertenti. Ripeto, una situazione assolutamente nella normalità. Ma da lì, uscirne, è stato un bel bagno di sangue.

Ho dunque fatto sesso solo con ragazze brutte in questi 11 anni? No assolutamente. Molte erano molto superiori alla media. Ma o non sapevo gestirle o avevano problematiche evidenti loro (che non sapevo gestire).

Impareremo tantissimi concetti che ti permetteranno di ottenere il risultato che vuoi in molto meno tempo del necessario. Ma ci sarà da rimboccarsi le maniche e mettersi sotto. Il lavoro da fare nel 99% dei casi è molto.

Vuoi non perderti i prossimi articoli per uscire da questo ecosistema che ti sta distruggendo la vita? Iscriviti alla mailing-list. Hai un amico a cui tieni e che se hai che ha un ecosistema compromesso e vuoi salvargli la vita? Linkagli questo articolo e digli di iscriversi. Gli salverai la vita e ti dovrà un favore enorme. Senza che tu abbia fatto poi chissà cosa.

Se invece hai domande sull’attrazione… scrivimele nei commenti! 🙂

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: