Seleziona una pagina

ossessione d'amoreSai quando stai studiando o lavorando… e colpisce. Lì. Dritto allo stomaco. E’ ancora lei. La tua ossessione d’amore.

Vedi i suoi occhi, vedi i suoi capelli che scivolano tra le tue mani. Puoi quasi sentire il suo profumo e il suo sguardo che ti penetra da parte a parte.

E’ come se ti avessero pugnalato al centro dello stomaco. E senti questo dolore che comincia a diffondersi sul petto… su tutto il tuo corpo. Non ce la fai veramente più e vorresti solo che smettesse. Vorresti bloccare ciò che provi, vorresti smetterla di sentirti una merda, ancora una volta, per una ragazza che ormai non ti vuole più. Che ti ha scartato. Per cui ormai non sei più nulla.

Apri Facebook… e non ce la puoi fare. Non ce la puoi fare a non guardare la sua foto. A guardare quanto è bella. E pensare che ti manca. Pensare che hai sbagliato tutto, che avresti dovuto fare ciò che voleva. Che sei solo un senza palle inutile. E’ un’ossessione d’amore. E in quel momento vorresti solo svenderti. Arrenderti. Dirle che hai sbagliato tutto, che cambierai, che sarai quello che voleva lei, che sarai una persona migliore.

Ma… ma lo sai benissimo anche tu. Sarebbero promesse vuote. Senza senso. Quello che vorresti, in questo momento, è solo fermare il dolore. Smetterla di soffrire, anche solo per qualche secondo. Come qualcuno che sta affogando e vorrebbe solo una boccata d’aria, per un solo secondo.

Guardi la bottiglia sul tavolo. La bottiglia di un rum scadente. Quel rum che sai che promette solo mal di testa il giorno dopo… ma cominci a pensare che sia l’unico modo per fermare questo flusso di pensieri sempre più doloroso che man mano ti sta distruggendo. Che sta facendo la tua anima a brandelli.

Sintomi dell’ossessione d’amore: test

Sei stato scartato. Non occupi più quella posizione nel suo cuore che occupavi una volta. Non sei più il numero uno. Lei non ti vuole più. I sintomi tipici sono:

  • la pensi più volte in un giorno. Senti una fitta al cuore o allo stomaco ogni volta che pensi a lei.
  • pensi che lei sia superiore a ogni altra ragazza che hai mai conosciuto. Pensi che abbia dei tratti speciali che la rendono diversa.
  • pensi di essere spacciato. Che non riuscirai mai a trovare un’altra donna come lei.
  • ogni volta che parli con un’altra ragazza ti sembrano tutte stupide o senza alcuna qualità. Quelle poche che invece possono anche solo sembrare migliori delle altre diventano per te immediatamente delle “salvatrici”, delle altre ragazze che possono essere pari al tuo amore appena finito.
  • senti che non sarai mai più amato o accettato per come sei.

Vuoi discutere di questi argomenti con me e un sacco di altre persone? Iscriviti al nostro gruppo Facebook. 🙂

Come uscire dalla dipendenza affettiva

Come guarire da un amore non corrisposto? Pensa a una cosa molto semplice. Adesso sei nello stesso stato in cui eri precedentemente all’aver conosciuto la ragazza dei tuoi sogni. Sei single come lo eri prima… tuttavia adesso soffri per amore, mentre prima no. Perché?

Il motivo è che il tuo cervello ti suggerisce tutta una serie di pensieri che sono blocchi mentali. Questi pensieri sono dolorosi e quindi non riesci a pensarli e a farli sfogare correttamente. In questo modo l’energia che hai incanalato durante il rapporto tramite le emozioni forti che hai provato durante la frequentazione non riesce a scaricarsi e rimane bloccata senza poter uscire.

Sembra un discorso new age ma se proverai a fare i semplici esercizi che ti suggerirò ti renderai conto di come, aprendo la tua mente, potrai finalmente sfogare questi pensieri ossessivi in modo da ridurre nettamente il loro impatto sulla tua vita e sulla tua psiche. In questo modo, una volta sfogati, tornerai a non pensare più ossessivamente a queste cose e tornerai allo stato di prima.

Ricordati comunque che per uscire completamente dall’ossessione d’amore ci vuole in media un mese, un mese e mezzo. In un primo periodo il pensiero della tua ex è normale che sarà molto frequente, mentre un po’ alla volta se seguirai gli esercizi diminuirà sempre di più.

Visualizzazioni degli eventi passati

La prima tecnica che andremo a vedere è quella di cominciare a visualizzare gli eventi in cui hai più sofferto e quelli in cui invece sei stato più felice con la donna che ami.

Chiudi gli occhi, rilassa i muscoli della testa, del collo, delle spalle, delle braccia… e fai un paio di respiri profondi. Cerca di andare sempre più in profondità e rilassati sempre di più. Una volta che sei completamente rilassato, visualizza il viso della tua ex. Guardi i suoi occhi, i suoi capelli… le sue mani. Immagina come se fosse lì di fronte a te.

A quel punto, concentrati sulla sensazione di odio, ira, rancore, frustrazione, senso di mancanza, ecc. che ti può aver fatto provare e sugli eventi che ti ricordi aver passato con lei in cui hai provato queste emozioni. Comincerai a rivedere intere scene, interi momenti in cui eri con lei. Vivili come se fosse successo in quel momento, a ciclo continuo ancora e ancora. Ogni volta cerca di concentrarti sui dettagli, sui colori, su ciò che vedi. E, una volta fatto, fai diventare la scena in bianco e nero, rendendola piccola fino a farla scomparire.

Una volta fatto questo, puoi fare lo stesso per le sensazioni positive di amore, gioia, libertà, senso di accettazione, felicità, ecc.

Durante il primo periodo può essere che inizierai a pensare a lei ossessivamente. Se così fosse, non bloccarlo, accettalo. Invece che cercare di non pensare a un certo ricordo che ti è venuto in mente, chiudi gli occhi, rilassati e cerca di fare l’esercizio. Ovvero vivi quel momento, concentrati su ogni minimo dettaglio, passa il tutto in bianco e nero e rimpiccioliscilo.

Visualizzazioni di sfogo

Nel caso in cui dovessi aver bloccato delle sensazioni negative nei confronti della tua ex. Come odio, ira, rancore. Prendi un foglio di carta e comincia a scrivere tutto quello che le avresti fatto se solo avessi potuto. Anche le cose più tremende e atroci.

L’obiettivo ovviamente non è farle del male. E, una volta finito di scrivere, fai pure a pezzi il foglio e buttalo. L’obiettivo è sfogarti e cercare di rilasciare tutte quelle emozioni di odio che hai in corpo nei suoi confronti. Se infatti sei una persona che vuole mantenere un’immagine positiva. Impeccabile. Da bravo ragazzo. Potresti non aver avuto modo di sfogare nel tempo tutte le cose che non ti hanno dato fastidio di lei.

La prima cosa da fare quindi è imparare a parlare. A esprimere queste sensazioni negative nel momento in cui accadono e sono ancora gestibili facilmente. In questo momento però, in cui hai accumulato tutte queste emozioni senza rilasciarle, può tornare utile visualizzare la tua ex e sfogare tutto quello che non hai fatto fino a quel momento.

Scrivere una lettera all’ex

Questo va bene sia se provi un forte rancore nei suoi confronti, sia se hai interrotto le comunicazioni con lei e stai cercando di non riscriverle. Prendi foglio e penna e comincia a sfoga tutta la tua ossessione d’amore per lei per iscritto. Comincia a scrivere quanto ti faccia soffrire o quanto sei incazzato con lei. Comincia a scrivere di quanto la ami, di quanto è tutta la tua vita. E di quanto vorresti solo spaccare la faccia. A lei o al suo nuovo compagno.

Scrivi tutto quello che ti fa soffrire, nei dettagli, il più possibile. Facendo così sfogherai i tuoi pensieri sulla carta, evitando che continuino a creare energia negativa che ti fa soffrire e basta.

Vuoi discutere di questi argomenti con me e un sacco di altre persone? Iscriviti al nostro gruppo Facebook. 🙂